Andare al mare con la febbre, si può? 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Il giorno in cui siamo partiti per Formentera, Lavinia era strana. Molto silenziosa. Troppo per lei.

Arrivati in aeroporto, dopo essermi resa conto di aver spedito il termometro con la valigia, sono andata in farmacia e per la modica cifra di undici euro undici, ho comprato l’ennesimo termometro della mia vita.

(Da segnare: mai più spedire termometro, mai più comprare un termometro in gioielleria a Malpensa).

Niente febbre.

Siamo partiti e arrivati a Ibiza e il termometro continuava a dire che Lavinia non aveva la febbre. Ma era calda.

Avevo addirittura pensato ad una reazione allo stress dei giorni precedenti (primo dentino caduto, recita, fine scuola materna, un mix di emozioni, insomma).

Il giorno dopo le proviamo la febbre: 39.

Perfetto. Il lunedì mattina decidiamo di portarla a vedere, per capire quale potesse essere il problema, dato che a parte dolori generali di ossa, non aveva nulla, ma la febbre non passava.

andare al mare con la febbre

Ci dicono che è muco, quindi, ibuprofene tre volte al giorno, per altri tre giorni e nessuna limitazione.

Chiedo quindi se la bambina può andare al mare e il medico mi dice che se la bambina de la sente il mare può solo farle bene.

Non convinta, o meglio non convinto era il padre, chiamo il mio pediatra che mi conferma che se la bambina se la sente non c’è nessun motivo per il quale non dovrebbe andare al mare. E che se però la febbre non scende entro mercoledì, di cominciare antibiotico. Per far star bene la bambina che comunque è in vacanza. (Nota che il mio pediatra non è uno dà antibiotico come caramelle).

Nei giorni seguenti la febbre scendeva un pelo, per poi ripresentarsi verso sera quando l’effetto Nurofen se ne andava. Bene, se la febbre con Nurofen scende, è positivo, ma perché non passa? Lavinia in tutto ciò era carica a  mille quando stava bene, ma abbastanza dolorante quando l’effetto Nurofen se ne andava.

Così mercoledì abbiamo iniziato l’antibiotico e venerdì siamo tornati a farci vedere, per essere sicuri di agire correttamente.

Orecchie pulite, gola rossa. L’antibiotico era quindi davvero necessario.

Anche in questo caso chiedo conferma: posso andare al mare con la bambina con la febbre, e soprattutto sotto antibiotico?

Di nuovo la dottoressa ci dice che, con la giusta protezione, Lavinia può andare in spiaggia e anche in acqua (tenere fuori le orecchie, aggiunge in questo caso).

Ho anche fatto una rapida ricerca online e ho trovato che l’Augmentin non è un antibiotico che limita l’esposizione al sole.

L’amoxicillina è un antibiotico efficace nel trattamento di varie infezioni batteriche ed è per esempio l’approccio terapeutico di elezione per le infezioni dell’orecchio medio. In genere Augmentin non è causa di fotosensibilità, ossia non provoca eruzioni cutanee a seguito di esposizione al sole.

So che dopo aver letto il mio post sull’orticaria vi starete facendo due domande. Me le sono fatte anche io e le ho fatte al pediatra. Che mi ha tranquillizzata.

Se l’eruzione fosse avvenuta immediatamente dopo la prima somministrazione di antibiotico poteva avere un senso, poteva essere sia allergia da antibiotico, ma anche e soprattutto errata esposizione al sole, sotto antibiotico.

Ma distanza di sette giorni no. Era per forza altro, nel nostro caso orticaria post virus.

andare al mare con la febbre

Anche perché non era la prima volta che Lavinia prendeva l’Augmentin (e nella primissima occasione eravamo in Puglia tra l’altro e non aveva avuto niente in quel caso).

Quindi ci ha confermato che andare al mare con la febbre si può anche se si è sotto antibiotico, dipende però sempre dalla cura che si sta facendo, quindi è indispensabile chiedere ad un medico per sapere cosa fare, perché alcuni antibiotici non sono amici del sole e potrebbero causare macchie solari, (l’Augmentin non è tra questi).

Anzi, l’aria di mare non poteva che farle bene, sia per il suo fisico che per l’umore. È meglio poi che stare in casa con aria condizionata.

Se così facendo abbiamo rallentato la guarigione, dato che alla fine tra una cosa è l’altra Lavinia ha avuto febbre altalenante per 6 giorni, non lo sapremo mai.

Ma sappiamo che ci siamo affidati a dei medici e che abbiamo ascoltato i loro consigli.

andare al mare con la febbre

 

Ed è ciò che conta per noi.

Sere-mammadalprimosguardo

Che ne pensi?