Sali di alluminio nel deodorante: cancerogeni o leggenda internettolitana?

Qualche anno fa durante una vacanza a Formentera ebbi l’occasione di avere come vicina di ombrellone una signora della televisione.

Avendo entrambe le bambine piccole ci capitava spesso di parlare del più e del meno e un giorno mi disse:

Ma tu lo sai che una delle cause del tumore alla mammella sono gli alluminii utilizzati all’interno dei deodoranti?

Ansia.

sali di alluminio

In realtà informandomi poi un po’ qui è un po’ li non è ben chiaro sé questa informazione sia vera o meno. Come per tutte le cose ci sono quelli che “mai più sali di alluminio perché sono cancerogeni” e poi quelli che “non è dimostrata correlazione tra insorgenza del tumore e sali di alluminio”.

Da un estremo all’altro.

Gli agenti patogeni che ha identificato la microbiologa sono di due generi differenti. I primi imputati sarebbero proprio i sali di alluminio e di zirconio: queste due polveri di metallo, utilizzate in coppia o singolarmente come antisudoriferi, col tempo potrebbero essere assorbiti dall’organismo, attaccare le ghiandole mammarie e danneggiare il Dna e la sua capacità di autoripararsi attraverso i geni Brca1 e Brca2.

Le sostanze chimiche corresponsabili dell’insorgenza del cancro alla mammella sarebbero, invece, i parabeni, comunissimi conservanti presenti in quasi tutti i cosmetici, ma anche in molti alimenti, nei farmaci e in un gran numero di beni di largo consumo.

sali di alluminio

Io ho scelto di informarmi presso il sito dell’airc dove viene chiarito che “non esistono studi che dimostrino una relazione tra l’uso del deodorante e il rischio di ammalarsi, così come non esistono prove a carico di alcuno degli ingredienti più comunemente usati”.

Però c’è stato un periodo in cui anche io ero entrata in fissa, fuorviata dalle errate informazione recuperare in internet, in cui cercavo di utilizzare deodoranti che non avessero alluminio tra gli ingredienti.

Impresa epica, tra l’altro, perché non era/è così facile trovarli.

Al supermercato c’è una giungla.

Senza parabeni, con parabeni.

Con profumo, senza profumo.

Con alcool, senza alcool.

Con alluminio, senza alluminio.

sali di alluminio

Il problema maggiore poi però è che anche quando li trovi, non fanno quello che promettono.

Già perché i sali di alluminio sono degli antitraspiranti molto efficaci: evitano infatti la fuoriuscita del sudore responsabile del cattivo odore.

Quindi se li togli, il rischio di non avere un deodorante efficace, resta.

sali di alluminio

Tolto comunque il dubbio della pericolosità dal punto di vista oncologico, resta il fatto che gli alluminii possono risultare irritanti sulla pelle magari già stressata da lamette o sudorazione eccessiva.

Voi che tipo di deodorante usate?

Sere-mammadalprimosguardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.