Come fare le valigie con i bambini.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Se fino all’anno scorso riuscivamo a partire per Formentera con due valigie e 35 kg (più bagaglio a mano e passeggino!) quest’anno abbiamo superato il nostro record personale: tre valigie, tre bagagli a mano, e un passeggino. Anzi due perché al ritorno ne avevamo uno in più. Tenete conto che a casa abbiamo la lavatrice e che non devo portarmi avanti e indietro lenzuola e asciugamani. Se no altro che tre. Ma meno di così non ce l’ho fatta.

formentera mammadalprimosguardo
Io che sono le regina della valigia.
Diciamo che le bambine si sono guadagnate uno spazio tutto loro. Una valigia poi era per i vestiti miei e di Giacomo, la terza per accessori vari. Vedi: Minipimer per omogeneizzare pappa Ludo, pampers progressi perché a Forme non ci sono, latte in polvere, qualche omogenizzato per sicurezza se la Ludo, come la sorella, non avesse amato quelli spagnoli, creme, qualche medicina, beauty e scarpe.
Sembra un sacco di roba ma in realtà non è così. È vero che dovevamo stare via un mese ma anche avessimo fatto solo due settimane le cose non sarebbero molto cambiate.

ibiza mammadalprimosguardo
Quando si viaggia con una bambina sotto l’anno, in fase di svezzamento, sdentata e in via di formazione occorre essere preparati e forniti.
Quattro anni fa sono arrivata sull’isola convinta che avrei trovato tutto l’occorrente lì, in fondo non ero in Africa. Ed è vero. Peccato che però Lavinia schifasse il sapore degli omogeneizzati spagnoli, più elaborati dei nostri mono gusto prosciutto, pollo, tacchino ecc, e non amasse nemmeno cambiare latte rispetto a quello che era abituata a bere a casa. Per cui avevo fatto un po’ fatica.
Fortunatamente la Ludo mangia invece tutto per cui questa volta non ho avuto alcun problema ma consiglio sempre di partire con una mini scorta non dovessero piacere i prodotti locali: quindi una confezione di latte in polvere, omo di carne e o pesce e biscotti. Il resto si trova o ci si arrangia. Ma almeno non ci si riduce come la sottoscritta quattro anni fa a far bollire il pollo per poi omogeneizzarlo con il Minipimer. Non so se avete presente lo sbattimento.

wisshhbag formentera
Abbigliamento per spiaggia (costumi, cappellini e abitini) e per la sera, per tutti e quattro, solari che di solito compro online perché si risparmia rispetto alle località turistiche varie, e sempre e comunque un capo spalla perché il tempo è un’incoginita quindi un giubbottino jeans salva la vita. Infine qualche medicinale e un termometro.

Sere-mammadalprimosguardo

3 commenti su “Come fare le valigie con i bambini.

  1. Grazie Sere, direi che hai ampiamente sciolto i miei dubbi. Ora devo solo sperare in un colpo di fortuna per un lastminute a fine agosto nel lugar mas precioso del mediterraeno. Thedaworld 🙂

  2. Sto preparando ora ora le valigie. Alle 19 si parte per Rimini , che non è proprio Formentera ma meglio che niente. Io a differenza tua però ho almeno due borsoni piene di medicine e aerosol. Non importa, l’importante è andare in vacanza!!!

Che ne pensi?