Passione cioccolato e una gustosa ricetta per riciclare le uova di Pasqua

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Quando hai meno di sei anni, il momento dell’anno che più aspetti è probabilmente Natale, perché sai che passerà Babbo Natale e accontenterà tutti, ma proprio tutti, i tuoi desideri.

Terminata la fase dell’uomo barbuto, dovendo cedere di fronte alla triste realtà, e quindi rendendoti conto che nessuno ti porterà più tutti, ma proprio tutti i regali che volevi, puoi solo aspettare con ansia il tuo compleanno, che ti renderà ogni anno più grande, fino a che potrai andare a lavorare per comprarti tutto, ma proprio tutto quello che vuoi.

Peccato che se i 18 sembrano non arrivare mai, poi quando davvero cominci a lavorare e a guadagnare, non solo ti rendi conto che forse era meglio quando credevi in Babbo Natale, perché con il minimo sforzo raggiungevi anche la massima resa, ma soprattutto che il tempo sta volando davvero troppo velocemente. E tu stai invecchiando.

Per questo io ho assolutamente stabilito che, il momento dell’anno più atteso a casa mia deve per forza essere Pasqua.

Perché non mi fa invecchiare, ma in compenso mi rende felice. Molto felice. Perché?

Ma perché la mia casa ri riempie di uova, ovviamente.

uova di pasqua poliresti dolfin

Requisito fondamentale. avere figli. Se non ne avete fatene. E non preoccupatevi della linea. Per una volta all’anno si può anche strafare.

E poi che il cioccolato faccia davvero ingrassare, è tutto da dimostrare. Chi lo dice? Siamo talmente abituati alla tuttologia sui social, alla gente che dice tutto e il contrario di tutto, a persone normali che si laureano esperti del settore dopo aver letto un paio di link su Facebook, che io ancora devo credere alla bufala che il cioccolato faccia ingrassare?

Ma non scherziamo. Il cioccolato migliora il mio umore e mi rende felice. Punto.

uova di pasqua poliresti dolfin

Quindi io eleggo il periodo pasquale il mio momento preferito dell’anno perché, grazie alle mie figlie (una non mi bastava, ne ho dovuto fare un’altra per raddoppiare il malloppo), la mia casa si riempie di uova. Che io posso mangiare.
uova di pasqua poliresti dolfin

Accade però che a volte le cose sfuggano di mano. Troppo. E tu ti ritrovi sommersa da cioccolato. Ma non quella quantità che puoi dilazionare nel tempo. No. Molto di più.

Vi dico solo che lo scorso anno mi sono ridotta a buttare le ultime a Natale, perché dopo averne regalate alcune e dopo aver provato a riciclarle in cucina in qualche modo improbabile, a Natale, a malincuore me ne sono dovuta liberare.

uova di pasqua poliresti dolfin

Siccome però non amo né sprecare, né fare un torto al mio amico cioccolato, quest’anno mi sono portata avanti e ho chiesto alla mia amica Leda, massima esperta del settore quando si parla di dolci (la sua pagina Facebook è una delle più seguite), di passarmi una ricetta pratica e semplice, fattibile anche per una negata in cucina come me.

Ecco che mi ha mandato quella del tiramisù alle fragole. E voi vi chiederete: e le uova?

Prestate attenzione.

Ingredienti necessari per 8-10 porzioni:

  •  1 pan di Spagna da 20cm di diametro  oppure 6 dischi di quello confezionato
  • 250ml di panna fresca
  • 250g di mascarpone
  • 2 tuorli
  • 200g di zucchero: 30g per le fragole e 170g per la crema
  • 500g di fragole
  • uovo di Cioccolato da 300g

Come prepararlo:

  • Pulire le fragole, tagliarle a fettine e condirle con lo zucchero.
  • Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una spuma chiara e ben montata.
  • A parte montare la panna montata.
  • In una ciotola unire il mascarpone con le uova montate e per ultima la panna montata. Procedere con delicatezza per non smontare i composti.

 

tiramisù alle fragole nell'uovo di pasqua
Ph: Leda intorta
Ed ecco finalmente l’uovo di Pasqua:

  • Con un coltellino a lama liscia, procedere ad aprire l’uovo di Pasqua a metà.
  • Tagliare il pan di spagna in dischi da 1cm di spessore.
  • Procedere con uno strato di pan di spagna, le fragole e la crema.
  • Continuare fino a riempire entrambe le metà dell’uovo.
  • Far riposare in frigorifero 2 ore prima di servire. Questo serve a far rassodare la crema.

tiramisù alle fragole nell'uovo di pasqua
Ph: Leda intorta

tiramisù alle fragole nell'uovo di pasqua
Ph: Leda intorta
Et voilà, il gioco è fatto, l’uovo è servito, e riciclato!

Leda infine ci ha tenuto a dirmi che, se ho molte uova di cioccolato rotte e nessuna intera, posso fare un tiramisù senza fragole e incorporare il cioccolato sbriciolato alla crema!

E io dentro di me ho pensato, con attualmente 8 uova in giro per casa, se facessi l’uno e l’altro? 😉

Sere-mammadalprimosguardo

Tutte le uova che vedete in foto, sono gentilmente offerte da Dolfin che anche quest’anno propone uova per tutti i gusti! Le principesse per le bambine, i dinosauri per papà!;-)

4 commenti su “Passione cioccolato e una gustosa ricetta per riciclare le uova di Pasqua

  1. A casa mia tutti amano il cioccolato, grandi e piccoli ovviamente. Nonostante abbia chiesto di non regalare uova quest’anno ne arriveranno almeno 4/5…per fortuna Gabri, il piccolo di famiglia, ha trovato un modo per far passare il cioccolato. Devo tostare un fetta di pane con pezzi di cioccolato che, per il caldo, si scioglie e fare un panino con l’altra fetta. Altro che i pane cioc confezionati. E’ una delizia! Con qualche colazione così abbiamo esaurito cioccolato della pasqua e del natale scorsi. Ciaoo

Che ne pensi?