Come organizzare un perfetto pigiama party

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Sabato sera Lavinia ha partecipato al suo primo pigiama party.

Era da prima di Natale che lo aspettavamo, quando un giorno, in piscina,  la mamma della sua amica Claudia ci aveva invitate. Tra una cosa e l’altra avevamo sempre dovuto rimandare, tra lacrime e capricci vari, perché questo evento stava diventando davvero l’evento più atteso di tutto l’anno. Anche più dell’appuntamento con Babbo Natale.

Fortunatamente sabato sera siamo riusciti a far quadrare tutto e Lavinia ha dormito fuori per la prima volta in vita sua (anche perché ha solo 5 anni e mezzo).

Abbiamo passato la settimana appena trascorsa facendo il count down ed elencando tutte le cose che dovevamo portarci dietro. Perché tutto fosse perfetto.

Inoltre il momento “devo fare la borsa per andare dalla Claudia” sembrava no arrivare mai.

Mamma io devo fare la borsa, eh?

Mmmm quando faccio la borsa?

Mamma ok ora però andiamo a casa che devo fare la borsa.

E così ancora. E ancora.

Così alle 1730 di sabato siamo finalmente uscite di casa con il nostro minimo ed indispensabile necessaire..

wisshh travel bag

La mamma di Claudia aveva preparato tutto alla perfezione. Tutto a tema, ovviamente principesse.

Pigiama party

Tovaglie, bicchieri, e tovaglioli, come nelle migliori feste di compleanno, ma non una torta ad attenderle, bensì la pizza. Pizza con le patatine per tutte.

Appena arrivate a casa della bambina ospitante sono corse a cambiarsi e si sono preparate per la festa. Tra un urlo e una risatina, l’adrenalina era davvero alle stelle. Una volta capito che me ne potevo andare, anzi, che me ne dovevo andare per non rovinarle la serata, l’ho salutata e mi sono allontanata.

Giusto in tempo per sentirle dire : Claudia scusa io devo lavorare al computer, puoi guardare tu la mia bambina? E sorridendo, ho chiuso la porta.

Pigiama partyPigiama party

Dopo cena hanno guardato un film tra un pop corn e una caramella gommosa e poi, tutti finalmente a nanna.

Se così si può dire.

Pigiama party

Lavinia ha sempre avuto come sapete il sonno disturbato, ma dorme bene e definitivamente nel suo letto dall’arrivo della sorella.

Ogni tanto borbotta qualcosa ma almeno non si sveglia quasi più, se non quando va a letto troppo eccitata, o guarda qualcosa in tv prima di coricarsi, che invece di farla rilassare la eccita. Quindi avevo paura che avrebbe avuto una notte tormentata.

Anche le altre bambine, con sonni più o meno disturbati, dormivano fuori da sole per la prima volta (qualcuna, come Lavinia è abituata a dormire dai nonni, altre nemmeno quello), quindi per noi era davvero un’incognita.

Eravamo pronte ad andare a recuperarle come si fa quando si hanno figli non patentati che vanno in discoteca.

Invece le nostre bambine si sono godute il momento.

Pigiama party

E la mattina dopo, quando siamo andate a recuperarle, dopo una maxi colazione da vere principesse (pane e nutella a go go), erano davvero euforiche. I due poveri genitori ospitanti un po’ meno, ma d’altronde l’idea aera stata loro, no? 🙂

Pigiama party super promosso. E come mi ha detto qualcuno che lo organizza abitualmente, minimo sforzo, massima resa.

Io mi fido eh? Adoro le mamme volenterose! 😉

Sere-mammadalprimosguardo

Che ne pensi?