Mille modi per addormentarsi

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

La favoletta vorrebbe che: tu prendi tuo figlio (di non importa che mese), gli dai un bacino, gli sussurri delle paroline dolci all’orecchio, lo metti nel SUO lettino, spengi la luce e te ne vai. Lui fa nghe nghe per massimo trentasecondi, poi chiude gli occhi e dorme per almeno 10 ore. Tirate.

La favoletta, appunto.

Perché non so da voi, ma a casa nostra non funziona così.

O meglio: posto che con Ludovica ho provato la gioia e il vanto di poter dire di avere una figlia che, a differenza della sorella dormiva 12 ore a notte senza svegliarsi, devo però poi ammettere che è stato bello finché è durato, ma la pacchia è finita.

Perché poi dopo i primi nove mesi di illusione, da questa estate, prima complice il caldo, poi i denti, poi la fase degli incubi, poi il ciuccio, poi, poi, poi, Ludovica ha preso il ritmo della sorella e anche lei ha cominciato a svegliarsi la notte.

Che meraviglia. Sono proprio sorelle.

La cosa incredibile però è che per addormentarsi, da che lo faceva in autonomia, rotolandosi dapprima nel suo lettino e poi nel mio lettone, ora ha preso un vizio che non so come levarle.

Se sua sorella voleva i grattini sulla mano che la aiutavano a rilassarsi, Ludovica vuole i miei capelli. Possibilmente quelli sotto, altezza nuca, i più nascosti, i più dolorosi.

Già perché lei si gira e si rigira, poi mi abbraccia, mi stringe forte e con una mossa felina agguanta la ciocca e inizia mungerla. Avete presente il movimento del mungere, no? Ecco lei lo fa con i miei capelli finché non si addormenta.

Ovviamente strappandomene un paio alla volta.


E se questo non bastasse, quando capita che resta nel lettone con me e la mattina si sveglia troppo presto e cerca di riprendere sonno, me la ritrovo sdraiata sul mio cuscino o perché no direttamente sulla mia testa, con i miei capelli tra le mani, a fare la stessa cosa.

E io che mi lamentavo della sveglia pensando che fosse criminale svegliarsi in quel modo.

Avete mai provato a svegliarvi con qualcuno che vi tira i capelli?

Sere-Mammadalprimosguardo

E i vostri? Quale meraviglioso modo hanno per addormentarsi?

19 commenti su “Mille modi per addormentarsi

  1. Dai amica, Giovanni si addormenta sulla mia spalla e mi prende una mano per abbracciarlo e se mi muovo dice no no no… Ecco siamo messe uguali

  2. La mia grande fa esattamente come la tua Ludo…ha 4 anni e non si addormenta se non toccando ( leggi strappando) i miei capelli! Ora potrebbe anche accarezzare i suoi..ma i miei sono meglio ovviamente!! alla seconda x non sbagliare appena nata ho messo di fianco un bel peluche,gli tortura le orecchie x addormentarsi,ma almeno io sono salva!!!

    1. Ecco vedi e io che mi preoccupavo delle manine e per non sbagliare alla seconda non ho fatto i Grattini!!!!Un coniglio ci voleva 😀

  3. La mia per rilassarsi ama infilare le sue minuscole unghie sotto le mie credo possa essere doloroso, QUASI come tirare i capelli

  4. Ciao Sere, anche a casa mia quella storia è una favola…la mia bimba non si è mai addormentata nel suo letto ma solo sul divano e vuole toccare l’unghia del mio dito ma niente in confronto ai capelli…uhhhh che dolore :-))

  5. Il mio “piccolo” di due anni che pesa come uno di quattro adora dormirmi addosso. Letteralmente. Immaginatevi uno Koala in posizione orizzontale. E se vi scappa la pipì in un’ora imprecisata della notte, allora sì che sono guai!

  6. Filippo mi accarezza la spallina del reggiseno… niente di doloroso ma quando la cerca al nonno è un problema

  7. Per tua tranquillità Ascanio che di anni ne quasi 9 ogni volta che vado per dargli il bacino della buona notte mi tocca i capelli e fin da neonato ha avuto questo vizio…e ogni volta che li tagliavo erano drammi!
    Sono certa che la Ludo prima o poi smetterà in caso contrario credimi Amica imparerà a non tirarli troppo!

  8. La mia Ludo si addormenta più o meno facilmente ma come un orologio svizzero all’1 di ogni notte urla disperata. Mi alzo e mezza addormentata la recupero dal suo lettino a quel punto non basta sdraiarla sul lettone per riprendere a dormire seeeee perepepeeee se la tengo in braccio dorme beata se appena appena accenno a posarla sulle lenzuola scattano di nuovo l’urlo della giungla. Aiutoooo. Ah e ovviamente la mattina quando mi alzo all’alba per andare in ufficio lei dorme beata che nemmeno il suono di un trombone la sveglierebbe!!!

  9. I miei due pupi si sono sempre addormentati da soli, non ricordo avessero particolari rituali, carezze sulla schiena e grattini sulla testa a parte, almeno nei primi mesi di vita. Premetto che per scelta non li abbiamo mai tenuti nel lettone, dormivano nella loro culla in stanza e a pochi mesi sono stati trasferiti nella loro camera (le ragioni di questa scelta sono molteplici) Poi pupo1 intorno ai due anni ha cominciato con il farci dare il bacino della buona notte a lui e a tutti i suoi pupazzi e poi a voler ascoltare favole lette da mamma e papà che interpretano i vari personaggi…ora, dormono entrambi nel letto in camera loro vogliono la ninna nanna stella stellina e vogliono che prima di andare a dormine passiamo a salutarli dando loro due baci, due carezze e un massaggino sulla pancia…Sogni d’oro!!!

Che ne pensi?