La casa al mare.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Quando si hanno dei bambini piccoli e si trascorrono le vacanze fuori casa, c’è sempre un po’ l’incognita del cosa portarsi perché assolutamente necessario.
Se da donna senza figli sarei potuta partire tranquilla con il cellulare e la carta di credito, da mamma ho qualche necessità in più, non tanto per Lavinia perché oramai è grande e, seggiolino auto a parte, non necessita di grandi attrezzature, quanto piuttosto per la Ludo che è piccola e non è ancora in grado di captare pericoli e o insidie.
Impensabile quindi andare in vacanza senza alcuni accessori fondamentali come seggiolone e lettino da campeggio.

convivio brevi
Certo potrei farla mangiare nel passeggino, e infatti all’occorrenza lo faccio. Certo, potrebbe dormire nel lettone, e infatti all’occorrenza succede.
Però se si tratta di settimane, di un mese nel caso della nostra ultima vacanza a Formentera, non è possibile pensare di stare accampate senza questi accessori. Soprattutto quando mi ritrovo con due bambine da lavare, asciugare, incremare, sfamare, vestire.
Abbiamo quindi optato per una soluzione intelligente grazie a Brevi che mi ha permesso di vivere serena e tranquilla anche quando Giacomo non c’era.
Sapere che la Ludo era nel lettino Dolce Sogno mentre io facevo la doccia a Lavinia mi permetteva di fare le cose con più calma. Darle da mangiare sul seggiolone Convivio, invece che sul passeggino, mi evitava di portarmi il passeggino insabbiato per casa e di averla sempre sotto controllo.

dolce sogno brevi
Si tratta di due accessori intelligenti, non troppo cari, perfetti per la casa delle vacanze, perché entrambi facilmente lavabili e spostabili da una stanza all’altra. Minimo ingombro una volta chiusi e riposti. Inoltre il fattore economico ha inciso particolarmente in questa scelta, perché se è vero che per una settimana ci saremmo potuti arrangiare, per un mese diventava difficoltoso. E considerando che torneremo a Formentera anche a Settembre, sicuramente saranno oggetti sfruttati (il lettino Dolce Sogno è studiato per un uso fino ai 4 anni di età del bambino). Però non era nemmeno il caso di fare un investimento troppo serio, dato che l’uso sarà credo limitato ad un paio di settimane l’anno (escluso questo). Volevamo quindi qualcosa di semplice e non troppo caro.

convivio brevi
Brevi con questi due accessori ha colpito nel segno. E mi ha davvero salvato le vacanze. Tra qualche giorno vi do qualche dettaglio tecnico in più!

Sere-mammadalprimosguardo

Che ne pensi?