GRAVIDANZA…mia o tua?

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Recentemente mi è capitato di parlare con un’amica che più che in dolce attesa sembra al patibolo. Lei sta benissimo, per carità, ma le persone che la circondano la trattano come se fosse malata. Non fare questo, non mangiare questo, attenta a quello…questa conversazione mi ha ricordato la mia gravidanza. Quando quella incinta ero io, ma sembrava che lo fosse il resto del mondo.

Già mal sopportavo chi si avvicinava alla MIA pancia e me la toccava come se fosse una gobba che porta bene
264483_10150227719078909_2747320_n (questa la maglia che mi ero fatta fare dalla Copyland per evitare avvicinamenti pericolosi), in più ero costretta a sentire ogni genere di opinione da chiunque. Ovviamente spesso quello che diceva uno era l’opposto di quello che diceva qualcun altro. Questo a dimostrazione del fatto che la tuttologia è opinabile….

Nel mio specifico caso poi, considerando che io e Giacomo stavamo insieme da soli sei mesi e quindi questo bastava a far credere che fossi rimasta incinta come una adolescente-senza-cervello, in molti si preoccupavano di sapere come ci saremmo organizzati a livello pratico, una volta nata la bambina. Perché? Perché siete lontani… Con questo post chiarisco innanzitutto una volta per tutte che Lavinia non è capitata, anzi è stata cercata per 3 mesi quindi sì forse siamo stati due adolescenti, perché dopo 3 mesi volevamo già un figlio, ma niente è stato frutto del caso né della sfiga…Lavinia è nata perché entrambi la volevamo fortemente. Punto.

Chiarito questo e spiegato che ci saremmo organizzati una volta nata la bambina…le affermazioni intelligenti sono diventate altre, vi elenco le mie 10 preferite:

1) Non fare sforzi, sollevare pesi, camminare troppo. FA MALE AL BAMBINO. Ora…chi lo dice? No perché a me mai la ginecologa ha detto niente a tal proposito. Se la gravidanza non è a rischio, se mamma&bambino stanno bene, la donna può continuare a condurre una vita normale, ovviamente nel rispetto della creatura che porta in grembo, ma comunque normale. Non trattate le gravide come se fossero malate…non lo sono! Io ho avuto una gravidanza facile e serena e 10 giorni prima di partorire pulivo ancora il bagno inginocchiata per terra. Siamo sopravvissute, io e la bambina.

2) Sei solo pancia! NON è VERO, ERO PANCIA E TETTE. Sono alta 1.73 cm, di struttura non sono mingherlina, se avessi messo 30 kg mi sarei fatta delle domande. Ne ho messi 13 o poco più, in pancia ma anche e per fortuna in tette. Se Dio vuole, una cosa bella della gravidanza è proprio quella. Il mega davanzale che per nove mesi ti fa compagnia. E sono soddisfazioni!

seno

3) Hai la pancia da maschio, sarà maschio, sei sicura che sia femmina perché a me sembra un maschio. A parte che dal primo giorno io sapevo che sarebbe stata femmina, perché il mio istinto me lo diceva, ma anche ammettendo che mi fossi sbagliata, un’ecografia alla 17 esima settimana ha mostrato il clitoride di mia figlia, confermato poi in tutte le eco successive. Oppure secondo me nasce prima/secondo me nasce dopo, fa la luna il…. Lavinia della luna se ne è altamente fregata. E’ nata 4 giorni prima, nonostante le gufate, la pancia troppo grossa, la pancia troppo piccola. Nemmeno il ginecologo può dire con certezza quando nascerà un bambino, il conteggio viene fatto ipotizzando una data di ovulazione che anche se certa non dà comunque la certezza di quando un bambino deciderà di nascere. Giusto per info. Quindi toglietevi dalla testa di poter fare previsioni in base alla forma di una pancia. Ogni donna è a sé, ogni pancia è a sé, ogni gravidanza è a sé.

pancia

4) Secondo me sarà maschio perché sei più bella. Secondo alcuni le bambine portano via bellezza alla mamma. Ma allo stesso tempo anche: si vede che avrai una bambina, sei più bella. Perché per altri se la mamma “imbruttisce” durante la gravidanza, avrà un bel maschietto. Perfetto, tutto e il contrario di tutto. Partiamo dal presupposto che una donna in gravidanza è sempre più bella, gli ormoni possono creare qualche problemino di pelle e gonfiori vari…ma chi ha il coraggio di dire ad una donna incinta che è più brutta???

5) Vai a Formentera con il pancione? Ma ti fanno salire sull’aereo? A parte che io sono partita per Formentera a cavallo tra il 6 e il 7 mese e quando ho fatto il check in non si sono nemmeno accorti della mia pancia, ma sappiate che il pancione può assolutamente volare. Non scoppia. Entro l’8 mese nessuno può rifiutarsi di imbarcarvi, a seconda delle compagnie aeree in alcune settimane di gestazione può essere richiesto un certificato medico, ma se la gravidanza non ha complicazioni, non c’è nessun pericolo. Non ci sarebbe nemmeno l’ultimo mese, (e infatti conosco una ragazza che ha preso l’aereo mentendo sulla sua DPP 4 giorni prima che il bambino nascesse) se non fosse che i vettori temono che un bambino possa nascere ad alta quota. Tutto qui.

262068_10150227724018909_5233684_n

6) Se hai acidità di stomaco è perché il bambino ha tanti capelli!. Scusate ma questa è incredibile. In primo luogo Lavinia è stata in posizione cefalica per tutta la gravidanza, quindi ancora mi chiedo come avrebbero potuto i suoi capelli solleticare il mio stomaco…se poi non bastasse vi comunico che nonostante il mio bruciore di stomaco altalenante, è nata con pochi, pochissimi capelli.

7) Ma porti ancora la collana al collo? Non lo sai che la bambina potrebbe strozzarsi con il cordone? Abbiate pazienza, ma è allucinante. Casi come quello citato purtroppo accadono ed è già abbastanza triste e devastante così. Imputare la colpa ad una collanina portata durante la gravidanza è assolutamente stupido.

collana

8) Beata te che sei incinta così puoi non mettere la cintura!. Io la cintura la metto sempre e l’ho messa anche quando in travaglio sono andata in ospedale. Perché tenevo alla mia vita e a quella di mia figlia e non perché ho paura delle multe. Che sia pericoloso mettere la cintura in gravidanza è tutto da dimostrare, anzi… Se si prova fastidio basta tenerla più in basso…Sicuramente però se sbatto la testa contro il parabrezza mi faccio molto più male…

belt_right-wrong_unito

9) Sei incinta devi mangiare per due! Così poi quando metto 30 kg vengo lì e vi mando a quel paese!!! Volete sapere quanti grammi di latte beveva Lavinia appena nata? 20 gr a poppata…quindi non è assolutamente vero che bisogna abbuffarsi in gravidanza! Un aumento eccessivo di peso, nel corso dei 9 mesi, può portare ad una serie di complicazioni, come il diabete gestazionale e l’obesità, che si possono ripercuotere anche sul bambino…E poi dovreste saperlo che è facile mettere su peso…ma quando devi buttarlo giù c’è da piangere!!!!

10) Mamma mia che pancione, nasce in questi giorni? Ma che bel pancino sei a inizio gravidanza? Il tutto nello stesso giorno. E mi mancava più di un mese e mezzo…non improvvisatevi esperti di pance, per favore. Ma non tanto perché potreste fare figure terribili, ma perché potreste generare paranoie nella futura mamma di fronte a voi. La gravidanza per una donna può essere uno stato di grazia, ma può diventare anche un campo di battaglia…gli ormoni scatenano paure e paranoie allucinanti e dire ad una donna che sta per partorire che ha la pancia piccola, viene da lei interpretato come: Oddio il bambino non cresce come dovrebbe. D’altro canto chiederle se sta per partorire quando in realtà è solo al 5 mese, insinua in lei il dubbio di essere ingrassata troppo. Fate i bravi, lasciatele stare. Un: hai una bellissima pancia, di quanto sei? riempirà il cuore dell’appanzata e soddisferà anche la vostra morbosa curiosità.

cfb_110706

Ovviamente passati quei 9 lunghi mesi, la musica non è cambiata…dai consigli più o meno velati sulla gravidanza, si è passati a quelli (assolutamente non richiesti) della maternità…per molto tempo la gente si è sentita in dovere di dirmi come crescere mia figlia. Come se io, che sono la madre, non fossi in grado di pensare a lei…Chiaramente se non ascoltavo prima, in balia degli ormoni, figuriamoci quando ho ripreso possesso del mio cervello…Anzi, provavo un fastidio orticante…Sembrava sempre che tutti sapessero come crescere un bambino, tranne me. E poi consigli, dicerie, opinioni…parole, parole, parole…che con il passare del tempo ho imparato a non ascoltare. Alla fine la mamma sono io, e con papà noi sappiamo cosa è giusto per lei. E se sbagliamo, pazienza. Miglioreremo. Fine dei discorsi.

Tra tutte però la frase migliore che mi sento da sempre dire e che ancora mi lascia perplessa è: vi escono così bene…dovete farne almeno un altro PAIO, quando lo fate?

E io, ogni volta, rimango così: :-0

untitled3

Sere-mamma-dal-primo-sguardo (mio, non tuo)

 

 

3 commenti su “GRAVIDANZA…mia o tua?

  1. la frase più indecente che mi sono sentita dire è stata: rispondo di no,che è femmina, controbatte con sfuardo affranto ma chi ti ha chiesto niente? ??!! e soprattutto xche dovrei essere dispiaciuta???mah

Che ne pensi?