Un City Tour a Firenze

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

La prima volta in cui sono stata a Firenze sono rimasta esattamente 3 ore e 40 minuti prima di scappare in Versilia.

Ero una ventenne allergica alla confusione. Non lo sono diventata invecchiando. La mia indole era già chiara.

Avevamo scelto il week end sbagliato per visitare una delle più belle città d’Italia e tutte le code che avevo incrociato mi avevano fatto desistere.

Poi ho conosciuto Giacomo e me ne sono innamorata. Di entrambi, ovviamente.

I primi mesi di frequentazione, nei week end in cui ero io a raggiungere lui, posso dire di aver visto tutti i posti che non potevo non visitare.

Ma è da quando sono mamma che mi sento più cittadina di una città che non è la mia, ma che mi ha adottata. Perché è nelle lunghe passeggiate in centro con Lavinia, che ho scoperto posticini che forse sono talmente turistici che un fiorentino doc non frequenterebbe, ma che riescono ad attirare una polentona come me.

City tour passeggino baby jogger

Io e Lavinia abbiamo girato Firenze in lungo e in largo. Io e lei, spesso sole, a volte con papà, altre volte con amici. Avanti e indietro. Su e giù.

Anche con Ludovica mi capita spessissimo di andare in centro, preferibilmente in compagnia di Federica e Davide, e di camminare per ore e ore, di entrare in tutti i negozi che piacciono a noi e di fermarci a mangiare da qualche parte. Lo sapete.

Fondamentale quindi è avere un ottimo mezzo di trasporto per Ludovica che le consenta di essere comoda, in modo da rendere a lei piacevole il tour de force fiorentino e a me di fare shopping e/o di mangiare senza essere constantemente interrotta da pianti, capricci e lamenti.

Perché se sta bene lei, sto ovviamente meglio anche io. No?

L’ultimo passeggino entrato nella nostra scuderia lo stavo puntando, ve l’avevo svelato.

Mi ha conquistato quello che ho letto di lui: ultimo arrivato della linea Baby Jogger, grazie alla sua compattezza ed eleganza City Tour è il passeggino destinato a conquistare immediatamente i genitori dinamici, che amano spostarsi di frequente e portare sempre con sé il proprio bambino nelle loro avventure quotidiane, nei viaggi in auto del fine settimana oppure in volo verso destinazioni lontane.

Sembrava scritto apposta per me.

L’ho scelto attirata dalla sua versatilità: unisce alle ridotte dimensioni (56 x 45 x 25 cm), che ne consentono il trasporto in qualsiasi bagagliaio e anche nelle cappelliere degli aerei (cosa che sapete che per me è fondamentale), alla possibilità di ampia reclinazione per agevolare la nanna dei bambini.

In poche parole è un mix di qualità di altri passeggini finora provati: il City Tour ha tutte le carte in regola  per diventare un passeggino indispensabile nelle case delle mamme di oggi.

City tour passeggino baby jogger

Leggero, manovrabile con una mano grazie al maniglione unico, quattro ruote piroettanti. Si chiude con una mano e si può comodamente riporre nella pratica sacca (in dotazione con il passeggino!) che ne consente il trasporto in maniera molto comodo. Come avere uno zaino in spalla, in cui però c’è il vostro passeggino, che grazie alla sua struttura può portare fino ai 20kg, quindi utilizzabile a lungo (anche da eventuali sorelline maggiori…).

City tour passeggino baby jogger

Cinque i colori disponibili: nero, verde, fucsia, rosso e blu.

Nella posizione nanna lo schienale si reclina molto agevolmente in modo da permettere al bambino di dormire in tranquillità, anche grazie all’ampia cappotta con filtro UV 50+ che ripara il bambino dai raggi nocivi uv.

La cappotta poi, nella parte superiore ha un’intelligente finestrella che facilita la supervisione della mamma: se anche il bimbo è steso e dorme e la cappotta lo protegge, non servirà fermarsi per controllare che tutto sia a posto. Basterà aprire la finestrella per un rapido check.

City tour passeggino baby jogger

La sacca porta oggetti sotto al passeggino ha una capienza normale ma è impreziosita da una tasca munita di zip in cui si possono riporre oggetti che non si vuole perdere, un ombrellino o perché no il parapioggia, che viene venduto separatamente come anche il maniglione di sicurezza, il cup holder, la cooler bag e la parent console.

City tour passeggino accessori parapioggiaCity tour passeggino baby jogger maniglione sicurezzaCity tour passeggino baby jogger accessoriCity tour passeggino baby jogger
City tour passeggino accessori porta bevande

Io e Ludovica ci siamo trovate benissimo. (E pure Lavinia si è fatta un giretto ma non ditele che ve l’ho detto perché l’ha fatto solo per far contenta me...)

Sono stati dieci giorni bellissimi, anche grazie all’ultima coda di bel tempo, che grazie alle miti temperature, ci ha concesso lunghe passeggiate tra un vicolo e un monumento e l’altro, senza dover rinunciare a nulla.

In più, complice il colore del nostro Baby Jogger, in totale sintonia con la festa più dark dell’anno, abbiamo anche partecipato ad una festa a tema Halloween perfettamente coordinate.


Durante la nostra vacanza a Firenze, in giro per i negozi e per il centro, il City ha superato la prova stendini/manichini e san pietrini. La Ludo ha dormito quando doveva dormire e quando invece preferiva scendere – perché siamo nella fase voglio provare a camminare ovunque, – il City Tour non si è ribaltato. Il che è quasi incredibile per me!;-)

Sul treno sono riuscita a salire e scendere da sola grazie al peso minimo del compatto di casa Baby Jogger (6,5kg) senza dover impietosire nessuno. E sono anche passata agevolmente tra una carrozza e l’altra, in quei corridoi che spesso sono troppo stretti per un passeggino.

City tour passeggino baby jogger

Bellissimo il nostro City Tour a Firenze: promosso a pieni voti!

Sere-Mammadalprimosguardo

Che ne pensi?