Altro che terrible twos…

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Lavinia non rispondere!

Lavinia smettila!

Lavinia mangia!

Lavinia muoviti!

Lavinia basta!

Io sarò anche una rompicoglioni, e scusate la parola, ma sta creatura mi esaspera.

È un continuo urlare perché non ubbidisce, non mette a posto, le faccio una domanda non mi ascolta, le chiedo di fare una cosa per me mi risponde che non è la mia cameriera, gliene chiedo un’altra mi dice che non è giusto che debba fare tutto lei, le faccio una domanda che prevederebbe un banale sì di risposta e invece è sempre e solo no. NO. Poi mi guarda con aria di sfida, pesta i piedi, tira calci ai mobili e sbatte la porta andandosene.

Una quattordicenne nel corpo di una quattrenne.

terrible twos 

Ora i casi sono due: o l’arrivo della sorella ha peggiorato il carattere già tosto della mia primogenita, o i terrible 2 erano l’aperitivo, gli assurdi 3 erano l’antipasto, i 4 sono un primo piatto allucinante. E non ditemi che i 5 saranno anche peggio, sono a dieta non voglio sapere niente del dessert, perché l’antifona l’ho capita: bimbi piccoli problemi piccoli, bimbi grandi problemi grandi. Ma almeno a quel punto Ludovica avrà un anno, io starò per finire il periodo pacifico della sua vita (e rientrare nei terrible twos) e non avrò più questo dubbio che il tutto sia scaturito dalla gelosia. Anzi io già lo so che la sorella non c’entra niente e che è Lavinia che mi sta mettendo alla prova, però il beneficio del dubbio glielo voglio concedere.

capricci terrible 2
E allora chiedo a voi, mie amiche virtuali, magari mamme di un figlio unico di quattro anni e mezzo altrettanto simpatico, o madri di altri figli e di un quattrenne secondogenito che non ha la scusa del fratellino, o a voi tris mamme che avete in casa tutte queste specie demoniache… Ma è normale? No perché se lo chiedo a mia madre sicuramente mi dice che Lavinia è bravissima e che sono io l’esagerata. Cioè nonostante quanto sopra raccontato accada ogni santissimo giorno, lei, che magari la vede quell’ora, mezz’ora al giorno, ha il coraggio di dirmi che la mortifico sempre o che la sgrido troppo.

Capito?

Certo mamma che la sgrido cazzo, non ti ricordi come tu sgridavi me? O non ti ricordi che in molti ancora affermano che io da piccola ero insopportabile? Ecco. Evitiamo di avere anche le nipoti insopportabili. Grazie. Per cui cara mamma e care mamme e suocere di tutta Italia, ricordatevi sempre che voi prima siete state mamme e poi siete diventate nonne. Ricordatevi di quanto eravate esasperate dalle vostre figlie che vi rispondevano male o che non ubbidivano o che semplicemente cercavano di affermare la propria personalità mentre voi cercavate di insegnare l’educazione. Educazione della quale oggi andate fiere del resto, no?

Bene, vi siete ricordate come eravate? Ecco adesso ripetete con me: anche io ero una rompicoglioni (e in alcuni casi il verbo all’imperfetto non è proprio corretto). Certo ora siete nonne, voi prendete la parte bella, il gelato del pomeriggio, l’uscita dall’asilo, le due orette di gioco. Ma le 24 ore di capricci, capricci e capricci siamo noi mamme a cuccarcele. E certo, abbiamo voluto la bicicletta e adesso pedaliamo. Ma voi almeno non metteteci il bastone tra le ruote.

La prossima volta che vi verrà in mente quindi di dirci come trattare i nostri figli, come crescerli, come educarli, quanto baciarli, quanto sgridarli, ricordatevi di come eravate voi.

E dite a vostro nipote: ha ragione quella rompicoglioni di tua madre.

Del resto, è figlia vostra.
Sere-Mammadalprimosguardo

29 commenti su “Altro che terrible twos…

  1. Quanto mi piace leggerti! Rompicoglioni anche io con 4enne scassaballe. Sono tutte uguali e disgraziatamente ti capisco perché le nostre figlie si assomigliano parecchio!!!!

  2. Ecco mia madre uguale! Con loro Pani è un angelo e io la rompi coglioni pretenziosa, poi le
    Ricordo come era lei con me e lei mi risponde “che se lei ha sbagliato io non devo fare lo stesso” solo per dirti che non sei sola.

  3. ti quoto in pieno…. i miei sono i terribili 3 ma doppi però!!! un continuo litigare, sgridare, mi mettono il broncio, mi rispondono…e con la nonna sono angeli con la A maiuscola… peccato però che la mamma sono io!!! teniamo botta? cosa dobbiamo fare? in ogni caso non mi consola sapere che tra un anno saremo allo stesso punto!! o che è l’aria delle settembrine.. che dici? un bacio a tutte voi <3

  4. Non posso aiutarti Sere…. Io mamma di una 3 emezzoenne con un fratello in piena fase terrible 2….. Mi spaventi però!! quello che leggo nei tuoi post su Lavinia, a me capita 6 mesi dopooooooo!!!!!!!

  5. Allora pensavo giusto a questa cosa in casa nostra l’altra sera,figlio ottenne che sta diventando un incubo,risponde male non fa mai niente e non aiuta mai e non è mai contento,di tutta risposta il mio quattrenne invece ancora più o meno riesce ad essere a modo,figli piccoli prproblemi piccoli,e mi aggrego al coro fatto per le nonne smettete di metterci i bastoni tra le ruote perché pedaliamo quasi sempre in salita sennò!!
    Un super bacio!

  6. Io mamma di un treenne e un quasi dueenne….ha cominciato a farmi incazz quando è nato il fratellino e aveva 16 mesi. Ma mi dicevano che una parte era gelosia, una buona parte era crescita, un terrible quasi two e poi two da manuale. Poi appena superati i 2 di colpo da un giorno all’altro si è aperta una nuova fase…(premetto che i peggio capricci li faceva all’asilo ed io ero sfinita lo stesso) ha cominciato di colpo a dire Sì, a sorridere di più, ad aprirsi anche agli amichetti dell’asilo. Insomma da scontroso rompi che dice sempre no e fa muro, è diventato più solare e collaborativo. Ma all’asilo, dove suo fratello sta nell’altra classe e lo vede poco. Il pomeriggio si incontrano in giardino e lui lo difende, poi vado a prenderli, andiamo a casa e 3 ore a rimproverarli e separarli. Ogni tanto tocca concedere a uno dei due a turno un pomeriggio di esclusiva con qualche nonno/a, e l’altro quindi con me. Si cercano si stuzzicano uno ride e scherza l’altro si offende, poi vogliono sempre lo stesso gioco nello stesso momento, si fanno i dispetti ….insomma le cose che sapete. Poi se la prendono anche con me, uno ha 3 l’altro quasi 2, aperitivo e antipasto. Voglio la pasta rossa. la fai. Nooooo non voglio non voglio non voglio. Uffa. E sarà anche peggio? E io dico le stesse cose che dici, smettila, mangia, seduto, etc etc. Come mia madre….. o_O

  7. Aggiungo….sono convinta che se non avesse il fratello sarebbe più calmo, certo, ma capricci ne farebbe lo stesso, sulla pietanza per cena, sul lavarsi e non lavarsi, sul questa maglietta nooooo e altre mille piccole cose…..

  8. Ahahahah muoio!!! Figlio abrevesettenne che ogni tanto “campa i dadi” ( piemontese x dire che sbrocca o fa il matto), figlio quasitreenne che è un mostro: non ascolta nulla, risponde, non ubbidisce, fa dispetti… Vado avanti o avete capito il genere? Figlia pocopiucheunenne che se si sente dire “no” attacca con urli, pianti e lacrime che “and the Oscar goes to….” a noi ci fa un baffo…. Che dire… Tanti auguri a me e tanti auguri a tutte voi care “rompicoglioni” che da piccole son state sgridate e messe in castigo come se non ci fosse un domani e che siete ( e sono) , incredibile, sopravvissute…. Alla faccia delle nonnine “carogne” che ancora ci cazziano perché siamo pessime madri… 😉

  9. …come spesso accade quando ti leggo mi ritrovo al 100%nelle tue parole..anche Ines..che tutto sommato è una brava bambina ha dei momenti (tutti i santi gg) che è insopportabile..è tutto un no..se le dico metti le ciabatte non so dove sono mi risponde..se le dico le hai lasciate in camera valle a prendere mi risponde che non è mica la mia serva (e divento una bestia..al massimo sono io a NON essere la sua serva)..fatto sta che una lotta..una minaccia continua di castighi di urla..di sgridate.. poi magicamente nel metre di una ramanzina..arriva mia mamma che mi guarda come se fossi una pazza e la consola mentre io le sto cercando di insegnare che ci sono delle regole..che bisogno ubbidire..che esiste la parola SI e non solo il no.. cerco di spiegarle dopo una mia eccessiva urlata/inkazzatura…del perchè mi sono arrabbiata e di cose vorrei da lei..in questi giorni sembra funzionare..ma Ines..imperterrita di norma ci prova sempre a disubbidire..diciamo che a volte funziona anche solo lo sguardo e dirle..due parole dette bene.. certo..dovrei a volte mantenere la calma ma non è semplice…

    1. Esattamente così. E hairagione comunque, Ines come Lavinia sono due brave bambine. Questo va detto. Bacio

  10. Io ho il problema opposto, nel senso che passo per la mamma troppo permissiva e senza polso (magari evitano di dirmelo in faccia ma lo so che lo pensano). Odio il concetto stesso di “obbedienza”, nel senso che pur ritenendo fondamentali i ruoli (no alle mamme “amiche”, per come la vedo io!) mi sembra che parta dal presupposto di una “superiorità” dell’adulto e di una sottomissione del bambino in quanto tale. Qui navighiamo a vista, insomma. Impariamo insieme, sbagliando tutti i santi giorni. Cerchiamo, io e il papà, di dare l’esempio senza impartire istruzioni, ma ci riusciamo una volta su cinque, per essere ottimisti! Ci sono periodi buoni e altri meno, giornate che filano lisce e altre in cui si litiga, si piange, si gestiscono male capricci e proteste. Non penso ci sia una ricetta universale, o almeno io non la conosco! 😛 Ma posso dirti che la gelosia non si esaurisce assolutamente nei primi mesi. Anzi. Pensa che siamo tutte sulla stessa barca!

    1. Capisco benissimo cosa intendi e in effetti non c’è proprio nessuna superiorità, se non però una conoscenza dettata dall’esperienza che Lavinia o in generale un bambino non può avere. Se voi avete trovato il vostro equilibrio in questo modo fate benissimo a fare così, io avrei troppa paura di superare il limite mamma-amica. Amica, confidente quello che vuoi, ma sempre tua madre sono. E se anche ti “rovino” con qualche imposizione, lo faccio per il tuo bene. Spero almeno! 😀

    2. Silvana, mi piace il tuo pensiero. Anche a me piacerebbe riuscire a mettere in atto quel che dici…ci proviamo! Non voglio essere l’amicona ma nemmeno una dittatrice…

  11. Io mamma di un quasi quattrenne e di un duenne…bhè non te lo sto nemmeno a dire come va. Ci hai pensato benissimo tu!!

  12. Ciao Cara sere, io ho solo una bimba di quasi 2 anni e posso dirti che fa le stesse cose di tua faglia beh non tira calci ai mobili però mi dice sempre no e oltretutto è un continuo fare i capricci ho parlato con il pediatra e lui mi ha detto che sono dei periodi e che passerà…ma sto finendo la pazienza!! Diciamo che un po ti capisco e anche mia suocera e mia Mamma dicono che è bravissima e che sono io l esagerata!! #nonnesmetteteladidirechelevostrenipotisonobravenonÈvero un bacione sere!

    1. Sì i pediatri però tendono a minimizzare…certo che passerà, quando però non lo dicono…e qui dai 2 ai 4 sono già passati due anni…:-D Bellissimo il tuo Hashtag! bacione

  13. Io a dire il vero questi problemi non li ho mai avuti. Non credo sia questione di fortuna ma di educazione. Alcune cose a bebè non sono proprio permesse in primis mancare di rispetto e non c’è superiorità che tenga. Se a due possono essere i terrible two, che secondo me sono una scemenza, qui è solo questione di impostare le cose in un certo modo. Certo è moooooolto faticoso ma se ce la faccio io che cresco bebè da sola lo possono fare tutti.

    1. Quindi tuo figlio non ha mai fatto un capriccio? Ma bravissima tu! Per curiosità, quanti mesi ha bebé? O è un soprannome?

      1. No bebè ha 6 anni. Non ha mai fatto quello che sento raccontare in giro. Abbiamo quindi passato i due i tre i quattro e cinque ovviamente.Non devo dirle di mettere a posto lo fa e basta (usi i giochi riordini i vestiti idem è ovvio) non risponde se la chiamo (e perchè mai è educazione così come il detto chiedere è lecito rispondere è cortesia) non sbatte i piedi anche perchè sa che altrimenti la fulmino (allora noi quante volte dovremmo sbattere i nostri di piedi visto che loro chiamano mille milioni di volte al giorno) Serena non sono stata brava e non ci sono regole l’unica cosa che so è che forse tengo un po’ il livello dell’asticella alta e forse perchè vivo da sola con bebè la cresco da sola senza aiuti e alla fine il mio senso della responsabilità è un pochino alto. Tutto qui (e nessuna delle due è accomodante per carattere ma se si vuole vivere insieme patti chiari e amicizia lunga dico io e visto che i figli con stanno per parecchio io mi sono organizzata così)
        Per il resto fa tutto gioca va la parco organizzo le merende con gli amici a casa … insomma è normale!

  14. È sempre un piacere leggere i tuoi articoli e purtroppo confermare quanto scrivi… ho un maschio di 7 e una femmina di 3 anni. … sinceramente non mi ricordo come fosse Gio a 4 anni perché Quell che mi sta facendo passare adesso sta mettendo a dura prova la mia salute mentale! Sarà la gelosia per la sorella, sarà la scuola, saranno le compagnie ma tant’è che è in piena ribellione ed io sto esaurendo le riserve di pazienza!
    Ho smesso di lamentarmi coi nonni, per quanto ne sanno loro hanno dei nipotini modello, primo perché in loro presenza, sapendo già che le hanno tutte vinte la ribellione è ridotta al minimo ed in secondo luogo perché rimproverato sempre me, il che fatto davanti ai miei figli mi fa montare una furia omicida ed in loro la totale disobbedienza! Ai nonni non compete l’educazione dei nipoti, ma nemmeno e soprattutto la maleducazione!

    1. Proprio come dici tu…coraggio, stringiamoci in un abbraccio virtuale..siamo tutte (o quasi) sulla stessa barca. Almeno non annegheremo! 😀 bacio

Che ne pensi?