Sos HipMums: mi si è ristretto l’armadio!

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Quando Lavinia è nata ha stravolto le mie abitudini. Se prima ogni scusa era buona per fare acquisti per me, da quando c’è lei è stato un continuo compra di qui, spendi di lì, per lei; in fondo con quello che spendevo per me magari per un paio di jeans riempivo il suo armadio;  e poi diciamolo, comprare per i nanetti è molto facile: è tutto carino e loro stanno bene con tutto senza dover provare e riprovare come invece sono ridotta a fare io…

Dell’armadio di Lavinia mano a mano che i mesi passavano non ho mai buttato/regalato niente. In primis perché mi dispiaceva…si sa del rimo figlio si vorrebbe tenere ogni genere di ricordo con l’illusione forse di poter fermare il tempo che purtroppo invece vola…e poi perché mi dicevo che se un giorno sarebbe arrivata una sorellina, avrei avuto tutto. E così è stato. 

Quando abbiamo scoperto che anche Number 2 sarebbe stata femmina e che tra l’altro sarebbe nata a Settembre proprio come Lavinia ho pensato: perfetto, ho già tutto!

Credeteci. Anzi, credici Sere!

Avevo sì tutto ma avete presente quando guardando magari un vestito di qualche stagione passata vi dite: ma come facevo ad andarci in giro? Ecco, tolto qualche capo che riesco a mettere alla Ludo, ci sono tutine e abitini che proprio non mi piacciono più, e che restano nell’armadio accanto ai nuovi acquisti che a mano a mano sto facendo. Tipo: le tutine in ciniglia. Ma avete notato la forma a uovo che hanno? Quattro anni fa non era così….;-)

Risultato: mi si è ristretto l’armadio. O meglio, sta per esplodere.

Che fare? Per prima cosa sto a poco a poco selezionando cosa buttare perché logorato dal tempo e cosa tenere per ricordo. Perché qualcosa ovviamente lo terrò. Questo per quanto riguarda i capi di Lavinia.

Per quanto riguarda invece quelli della Ludo stavolta mi faccio furba: sicuramente non arriverà un’altra sorellina, certamente non in tempi rapidi, la moda potrebbe quindi ancora cambiare rapidamente e quindi tolti i capi che terrò nella scatola dei ricordi di Ludovica, il resto lo affido alle mie amiche HipMums.

Chi sono le HipMums? Sono Amata e Claudia due amiche che hanno avuto l’idea giusta. Due mamme che come me avevano gli armadi pronti ad esplodere e che hanno trovato una soluzione: hanno aperto un negozio virtuale online dove le mamme che vogliono liberare gli armadi affidano a loro in conto vendita i propri capi, danno quindi una seconda chance a pezzi che per altre mamme diventeranno capi di prima scelta. Come? Semplicemente mandando loro una foto. Amata e Claudia ne verificano lo stato, si accordano per il ritiro e li mettono in vendita al 50% del prezzo origine. Se il capo viene venduto bene, altrimenti o viene restituito alla proprietaria o dato in beneficienza.

Quindi un negozio virtuale che ha anche una finalità benefica.

Quando ne ho sentito parlare la prima volta mi sono detta un po’ scettica perché alla fine io ho sempre e solo comprato pezzi nuovi. Ma con l’arrivo della Ludo mi sono ricreduta. Prima di tutto perché con il senno di poi so che i bambini crescono talmente tanto in fretta che spesso un capo viene messo giusto due volte (e due non è un modo di dire), per cui la parola usato è un eufemismo, e poi perché al mondo ci sono tante mamme meno snob di me che si fanno molto meno problemi della Sere mamma di quattro anni fa. Infine guardando il sito mi sono resa conto che hanno delle cose davvero carine! 

      
Ma non solo capi d’abbigliamento, su HipMums è possibile trovare premaman e accessori  come passeggini, biciclette, girelli, bilance etc.). A prezzi ridottissimi! 

Nella vita si può sbagliare… L’importante poi è rinsavire, giusto ?

Sere-mamma-dal-primo-sguardo

Io ve lo dico: le HipMums hanno pensato ad una promo che potrebbe tornarci utile per Natale. Per i primi cinque acquisti superiori ai 30 euro fatti a Dicembre ecco in regalo questo bellissimo ciondolo. L’ha realizzato una giovane artista veneta Giulia Budano.

Un motivo in più per andare a dare un’occhiata no? Potete contattare le HipMums all’indirizzo e-mail info@hipmums.it oppure qui:
Facebook: hipmums
Twitter: @HipMums
Instagram: @HipMums
Pinterest: hipmums