Slex Evo: un seggiolone che cresce con i bambini.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

La scorsa settimana abbiamo parlato di svezzamento. La Ludo ha cominciato con le pappe e per ora non posso lamentarmi. La prima settimana ha mangiato senza discutere delle grandi, enormi direi, quantità di verdure. A poco a poco stiamo poi provando l’inserimento delle proteine e stiamo cercando di capire cosa ami di più. Perché so perfettamente che, anche se è partita alla grande, potremmo incontrare qualche problema. Quindi ancora siamo in fase studio.

Delle volte spalanca la bocca e si lancia sul cucchiaino. Altre gira la faccia o fa le pernacchie. E mi ritrovo, come nelle migliori pubblicità, la pappa ovunque. Per fortuna, il nostro nuovo seggiolone, lo Slex Evo di Brevi, ha un riduttore in pvc molto pratico che, oltre ad agevolare la seduta per questi primi mesi, è anche perfettamente lavabile. Il che vuol dire che anche se la Ludo pernacchiasse o dovesse rovesciare la pappa, io non avrò l’esaurimento da pulizia.

Ho scelto questo tipo di seggiolone perché mi piace l’idea che la seduta cresca con Ludovica. Ora stiamo usando il riduttore, che esiste sia nella versione pvc che in cotone, poi lo toglieremo e daremo luce alle bellissime fantasie dello schienalino attualmente visibili solo sul vassoio. Il seggiolone Slex evo ha una struttura in alluminio color tortora. È possibile però personalizzarlo a piacimento nei diversi colori disponibili: giallo, rosa, bianco, nero, azzurro, arancio e tortora. 
   

 

Se non bastasse da qualche tempo sono in vendita i kit schienalino+vassoio per rendere il vostro Slex Evo ancora più vostro. Io ho scelto di avere la struttura monocromatica perché era ciò che stava meglio all’interno della mia cucina, e ho poi personalizzato il tutto con il kit ventaglio. Che posso cambiare tutte le volte che voglio dovessi stufarmi o cambiare cucina!;-)

Quando la Ludo non necessiterà più del vassoio e starà seduta con noi, basterà togliere la parte frontale del seggiolone e posizionarlo al tavolo. Più la Ludo crescerà più lo Slex Evo asseconderà la sua crescita, grazie alla possibilità di regolare altezza seduta e poggia piedi.
Lo Slex Evo non è sicuramente un seggiolone classico. È un oggetto di design, che si mimetizza tranquillamente all’interno dell’arredo di casa e che fa sì che l’acquisto sia sfruttato e ammortizzato nel tempo. Il che è geniale se pensate alla marea di oggetti che bruciamo i primi anni di vita dei nostri figli.

img_3932-1

La Ludo ci sta comoda e ci sta volentieri. Ancora non ha la stabilità che avrà tra qualche mese, forse sarebbe stato l’ideale anche prendere la sdraietta primi mesi che viene venduta come optional allo Slex Evo e che permette ai genitori di cenare tenendo il bambino a tavola con loro, ma avendolo preso al compimento dei sei mesi non l’abbiamo ritenuto necessario. 

  

  
Per il momento la allacciamo bene stretta alle cinturine in dotazione e lei resta pacifica a giocare o a sognare la pizza della sorella. 😉

Sere-Mammadalprimosguardo

3 commenti su “Slex Evo: un seggiolone che cresce con i bambini.

  1. Ce l’ho anche io, ma avendolo preso prima della nascita della bimba avevo aggiunto anche la sdraietta – purtroppo il kit schienalino+vassoio ancora non esisteva!
    Sinceramente la mia Lavinia la sdraietta non l’ha mai amata: troppo legata, un riduttore diverso da quello che vendono adesso http://www.brevislexevo.com/sdraietta-dondolo/funzione-sdraietta/ , non arrivava ai giochi. Forse era pure un pochino troppo rigida, credo però che la nuova versione sia migliore. Ah, aggiungo che nella pubblicità c’era scritto “dondolo” ma sfortunatamente abbiamo scoperto che non dondolava affatto…
    Secondo me hai fatto bene a comprare solo il seggiolone: per quanto “seduta” la sdraietta non rimane verticale come gli altri seggioloni (quelli con seduta più avvolgente e quasi impossibili da pulire) e a meno che un bimbo non ami mangiare sdraiato penso sia una soluzione scomoda per la pappa, inoltre non si può mettere il vassoio. Dopo due tentativi di frutta al cucchiaio dati nella versione sdraietta abbiamo montato il seggiolone e in pochi giorni Lavinia già stava più dritta con la schiena.
    E concordo: è poco “impattante” sulla cucina, comodo, si regola in altezza – utile per chi come noi lo usa anche vicino a una penisola oltre che sul tavolo – e soprattutto si pulisce in un attimo. Mi dispiace solo che non esista rosso, si sarebbe abbinato meglio alla mia cucina!

    1. Secondo me quando mangiano è importante che stiano seduti, devono abituarsi. La sdraietta mi sarebbe servita giusto per compagnia durante la cena ma per fortuna avevamo quella del seggiolone di Lavinia. Sono d’accordo sulle modifiche, le aziende serie tengono conto delle opinioni delle mamme e si evolvono migliorando i prodotti, in modo da renderli più funzionali possibili

Che ne pensi?