Quando la nonna si ammala.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

La nostra pazza e lunga estate volge al termine, siamo rientrati anche dall’ultima vacanza a Formentera post matrimonio e da ieri abbiamo ripreso il solito tram tram.

Giacomo a Firenze e io a casa con le bambine.

La nostra organizzazione dovrà essere precisa e puntuale: Lavinia a scuola e la Ludo con la nonna almeno fino alla fine dell’anno. Sperando che niente si intoppi.

Ma cosa faremo se una delle due dovesse ammalarsi? Se la nonna fosse impossibilitata ad andare a prendere Lavinia all’asilo perché magari bloccata da una Ludo febbricitante? O peggio cosa farò se la nonna dovesse ammalarsi e io non potessi andare a prendere Lavinia? Le sto pensando tutte perché potendo contare solo sull’aiuto della nonna devo farlo per non trovarmi impreparata.

sitter italia
Cercasi babysitter!

Ho deciso quindi di cercare una baby sitter di emergenza, qualcuno da chiamare in situazioni improvvise e fuori dagli schemi. Ovviamente non è così semplice perché le baby sitter sono spesso impegnate per più ore e in poche si offrono di curare i bambini solo per qualche ora saltuariamente.

Però grazie a Sitter Italia questo non sarà più un problema. Con Sitter-Italia si può trovare facilmente una baby-sitter nelle vicinanze, poi la si incontra per vedere se c’è sintonia e in quel caso il gioco è fatto.

Baby sitter quindi non fisse ma flessibili.

sitter italia

Inoltre la cosa bella di questo portale è che se trovi qualcuno di tuo gradimento, e altri genitori interessati, si può anche pensare al servizio di sitter sharing, cioè condivisione di baby sitter, che permette di risparmiare anche qualcosina. Il che non guasta mai.

No?

Sere-mammadalprimosguardo

Che ne pensi?