Dieci cose che ho imparato mettendo su Instagram la foto di un pancione finto

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Ieri rientrando da un evento al quale avevo partecipato dedicato alle neo mamme e a quelle in attesa, ho postato su Instagram una fotografia di un pancione.

Avrei potuto scrivere una didascalia semplice, raccontando le emozioni della giornata.

Invece ho scritto che era mio. Il mio fiocco azzurro mancante.

Nel giro di dieci minuti si è scatenato il delirio e ancora fino a stamattina ho risposto a messaggi di amiche virtuali e non che si congratulavano con me.

Questa la foto e questa la didascalia.

pancione dipinto

  • mammadalprimosguardo Ecco spiegato perché Fattore Mamma e Auchan oggi hanno voluto me, e proprio me, alla prima tappa a Torino dell’iniziativa Mamma&Benessere, una settimana di appuntamenti a misura di mamma, dedicati al tema del benessere e della cura di sé.👱🏻‍♀️Come avete visto nelle stories ci siamo divertite a ballare la zumba, a fare merenda e a farci decorare il pancione. E anche io non ho potuto esimermi. 💃
    So che non ve lo aspettavate, ma mi conoscete, sono solita a questo tipo di sorprese, l’ho fatto anche con Ludovica mostrando la mia gravidanza solo al giro di boa delle 20 settimane.
    💁🏼‍♀️💁🏼‍♀️💁🏼‍♀️💁🏼‍♀️ E poi non volevo restare indietro rispetto alle mie amiche @mammaholic_fashionkids e @giada_mammachevita e temevo che @silvia_cattaneo potesse presto raggiungermi; così ho implorato Giacomo ed eccoci qui, finalmente con il fiocco azzurro. Così adesso la smetteterete con sta storia del maschietto, ok?😊😊😊 Appena arrivo a casa, nelle stories, vi dico tutto. Ma proprio tutto💙 Intanto vi invito a guardare quelle di oggi durante l’evento all’ Auchan di Torino😉 #mammaEbenessere #Auchan#AuchanItalia #supermamme  #advertising AHHHH BUON CARNEVALE 😛

Ora, per me era evidente che fosse uno scherzo. C’era dell’ironia. Il tag alle mie amiche matte. Si capiva. O meglio chi mi segue da un po’ e mi conosce seppur virtualmente avrebbe potuto capirlo. Sicuramente avrebbero dovuto capirlo le mie amiche reali.

E invece in molte, diciamo il 90% delle persone che hanno visto la foto, ha creduto fossi davvero nuovamente incinta.

Ecco quindi dieci cose che ho imparato mettendo su Instagram la foto di un pancione finto:

1) -Su Instagram è davvero facile far credere qualsiasi cosa. Diffidate gente, diffidate.

2) -Le foto dei pancioni attirano sempre più like di qualsiasi cosa. Pure dei gattini and co.

3) -È evidente che devo dimagrire. Perché altrimenti non si spiegherebbero le telefonate impazzite di amiche che mi hanno vista domenica. Domenica cinque giorni fa non l’anno scorso.

4) -L’immagine che arriva di me è falsata (forse sono davvero brava a falsarla). Io sono una 44, la ragazza che mi ha prestato la pancia era al massimo una 38. Se per le mie amiche devo dimagrire (vedi punto precedente), chi non mi conosce davvero mi vede più magra di quanto io sia realmente. Brava Sere, brava.

5) -Davanti tutte a farmi le congratulazioni: “siete bellissimi” e cuori a non finire. Poi scoprendo la verità le parole più gettonate sono state: “saresti stata una pazza”. Sono confusa.

6) -Mi sbatto sempre a scrivere didascalie originali e interessanti. È evidente che non vengano lette. Perché in quella didascalia la verità era lì, nera su bianco. Bastava leggere fino alla fine.

7) -C’è davvero la convinzione che ci manchi un maschio a completare la nostra famiglia. Ma davvero, noi siamo completi e felici così.

8) -A me piacciono le famiglie numerose. E trovo coraggioso chi va oltre al secondo figlio. Ma con il tipo di vita che facciamo, non sarebbe davvero fattibile. È chiaro che non avete tutti ben inteso che sono già esaurita così. Brava Sere, brava.

9) -Non faccio abbastanza foto di me mezza biotta (nel mio dialetto significa nuda) perché altrimenti vi sareste accorte che mancavano i miei tatuaggi.

tatuaggio per figlia

10) -Ieri nessuno ha festeggiato Il giovedì grasso. Altrimenti vi sarebbe stato chiaro che è Carnevale e a Carnevale ogni scherzo vale!!!

Sere-Mammadalprimosguardo

Ps: prima di postare la foto ho avvisato mia madre che avrei fatto questo scherzo. Ci tenevo a non averla sulla coscienza.

2 commenti su “Dieci cose che ho imparato mettendo su Instagram la foto di un pancione finto

  1. Ma io c’ho azzeccato subito e te l’ho pure scritto in direct! 🙂

    Comunque, Brava Sere, brava!

Che ne pensi?