Avis: astensione donazione post gravidanza

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Donare il sangue è un atto di generosità che non costa nulla.

Se dono un po’ del mio sangue non mi faccio del male, non è doloroso, non servono grandi atti di coraggio. Bastano cinque minuti. E con 500 grammi di sangue in meno, che si vanno poi in fretta a ricreare, si può tornare tranquillamente a fare quello che si faceva prima.

avis donazione sangue post gravidanza

In cambio, se vuoi, puoi stare a casa dal lavoro quel giorno, approfittando così per fare quelle cose che solitamente non puoi fare. E controlli il tuo sangue, e la tua salute, con più assiduità di quanto non faresti normalmente.

Ho iniziato a donare il sangue appena compiuti i 18 anni, età minima richiesta. Una volta ogni sei mesi perché le donne non possono farlo di più. Gli uomini ogni tre. In alternativa, per rendersi più utile e andare più spesso, si può donare il plasma.

In questo caso viene richiesta un’oretta di tempo perché il procedimento di plasmaferesi è un po’ più lungo di quello della semplice donazione di sangue.

donazione plasma
immagine avis marche

Tendenzialmente tutti possono donare il sangue, a meno di grosse problematiche, ovviamente prima di diventare donatori vengono effettuati test e domande per conoscere il candidato e il suo stile di vita.

Se va tutto bene e si è dichiarati abili, diventi donatore. Altrimenti almeno puoi dire di averci provato.

In caso di tatuaggi, piercing, soggiorni in zone rischiose, malattie, comportamenti sessuali promiscui e gravidanze si viene sospesi temporaneamente.

Nel caso di una gravidanza occorre attendere un anno dalla nascita del bambino per poter rientrare a donare. Da gennaio 2016 inoltre viene richiesto di attendere un anno dalla fine dell’allattamento.

avis donare sangue post parto

Lo so perché la scorsa settimana, avendo oramai la Ludo 13 mesi, volevo tornare a donare ma il medico di turno mi ha spiegato che non posso farlo fino a che non saranno trascorsi 12 mesi dal fine dell’allattamento.

Questo perché allattare è anche uno stress per il corpo e occorre darsi il tempo di recuperare. Per se stessi e per chi riceverà il nostro sangue.

donazione sangue post gravidanza

Quindi il mio appuntamento con l’Avis è rimandato a marzo 2017!

E voi? Avete mai pensato di diventare donatori?


Sere-mammadalprimosguardo

2 commenti su “Avis: astensione donazione post gravidanza

  1. È un argomento che mi sta molto a cuore… importante è anche la donazione del midollo. Io sono in lista spero di essere chiamata quanto prima. Ti invio ad andare a fare un giro sul sito dell’ADMO. Baci Sere

Che ne pensi?