A Parigi con i bambini: come muoversi con l’autobus turistico

Spesso quando si hanno dei bambini piccoli si cerca di evitare di fare viaggi impegnativi dal punto di vista culturale: passeggiare per una città alla scoperta delle sue meraviglie sembra essere troppo complicato per via di tutti i vari spostamenti.

Io invece, per quanto ami le vacanze in cui sto “spaparanzata” al mare, trovo che visitare le città con i bambini poss essere anche divertente.

Ovviamente tenendo conto delle esigenze di tutta la famiglia.

Durante i nostri tre giorni a Parigi abbiamo scelto di muoverci per la città attraverso i famosi bus turistici a due piani HOHO che permettono di visitare la città comodamente seduti e di salire e scendere dove si vuole.

open tour parigiopen tour parigi

L’Hip On Hip Off (HOHO) di Isango è sicuramente la soluzione ideale quando si hanno dei bambini. Perché i bambini si divertono parecchio, non si stancano (e quindi non si innervosiscono) e i genitori possono stare tranquilli senza dover avere sempre l’ansia di perderli in giro.

open tour parigi

Perché non so voi, ma io in metro sono sempre pronta a dire alle mie figlie: stai qui, non allontanarti, dai la mano alla mamma, non muoverti ecc ecc. E una volta salita sul treno, sono sempre comunque molto attenta a chi c’è attorno a me e ad eventuali frenate/cadute delle bambine, quando non si trova posto. Per non parlare del caldo tropicale che obbliga a spogliarsi per poi rivestirsi prima di uscire. Niente di rilassante.

open tour parigi

Sull’autobus, invece, mi sono seduta, ho allacciato le cinture e mi sono goduta il viaggio e il panorama.

Inoltre Parigi non è certo famosa per una metro a prova di passeggini. Forse siamo stati sfortunati noi ma in nessuna stazione abbiamo trovato rampe o ascensori, quindi quando hai il passeggino e devi salire e scendere in mentre sollevandolo, ti passa la voglia. Anche se hai un compatto come il nostro che metti in spalla.

Con gli autobus a due piani invece puoi raggiungere tutti i punti di interesse della città, scendere per fare un giro, e riprenderne un altro quando sei più comoda.

open tour parigiopen tour parigiopen tour parigi

Per esempio puoi salire a Les Invalides, dove si incrociano la linea blu e la verde, e scendere al Louvre, passeggiare sugli Champs-Elisée, fare un giro di shopping, riprendere l’autobus e raggiungere la Tour Eiffel. Oppure puoi decidere di camminare tra i Grandi Magazzini e poi prendere la rossa che ti porta a Montmartre, passando per Pigalle.

open tour parigiopen tour parigi

Diverse sono le compagnie che organizzano questi tour per Parigi, ma noi ancora una volta abbiamo preferito l’Open Tour, per le recensioni più che positive trovate in rete, perché permette di fare ben quattro itinerari, assai completi e poi perché l’avevamo già preso 4 anni anni fa e ci eravamo trovati benissimo.

autobus turistici

Appena ritirati i biglietti ci sono state date le cuffie auricolari per ascoltare la guida in Italiano e una mappa per poter trovare facilmente le varie fermate dell’autobus. Le bambine euforiche, gasate e molto divertite, salivano sempre di corsa per accaparrarsi la prima fila e guardare Parigi dall’alto.

open tour parigiopen tour parigi

open tour parigiopen tour parigi

Gli autobus circolano per tutta Parigi dalle 9.30 del mattino, fino circa le 21 e si prendono tranquillamente, senza rischio di restare a terra.

Inoltre, a differenza di quattro anni fa abbiamo scelto il pacchetto comprensivo di crociera sulla Senna perché ci incuriosiva anche l’itinerario proposto e soprattutto perché le giornate calde e soleggiate ce l’hanno permesso. Sei le fermate interessate dal Bateau Bus che mostrano la città e la sua incredibile meraviglia, dall’acqua.

open tour parigiopen tour parigiopen tour parigiopen tour parigi

Nei tre giorni passati a visitare Parigi è capitato camminassimo e prendessimo anche il tram. Non serve che vi dica che le bambine chiedevano di continuo quando potevamo riprendere il bus.

Assolutamente stra consigliato!

open tour parigi

Sere-mammadalprimosguardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.