Mammadalprimosguardo, premiata!

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Succede che, entri nel mondo delle blogger e ti ritrovi a conquistare il tuo primo premio. Un premio virtuale si intende, ma pur sempre un premio. Abbiamo vinto un Liebster Award, un riconoscimento scambiato su internet tra vari blogger al fine di promuovere e valorizzare i rispettivi lavori. Una blogger riceve un premio da un’altra blogger e assegna a te a sua volta un premio. Una specie di catena, ma a differenza di quelle che portano sfiga, in questo caso ci si regala un po’ di popolarità, perché il tuo nome, anzi il tuo blog, circola nel settore.

Dabimboamamma  sceglie di premiare Mammadalprimosguardo . Noi ringraziamo per la fiducia  la sua autrice, soprattutto per le domande interessanti, e partecipiamo volentieri.

Le regole da rispettare per accettare il premio sono:

  • Ringraziare e mettere il collegamento dell’autore  del sito che ha assegnato il premio
  • Rispondere alle 10 domande poste da chi ci ha nominato
  • Nominare altri 10 siti con meno di 200 seguaci
  • Proporre ai nostri candidati 10 domande
  • Andare sui singoli siti e proporre loro la nomina

Ecco allora le domande che Dabimboamamma ci ha formulato e le nostre risposte:

1)Perché hai deciso di creare un blog? Perché sono egocentrica sicuramente. Come raccontato nella prefazione del mio blog sono un po’ primadonna, mi piace stare al centro dell’attenzione e sapere che qualcuno sta aspettando la mia opinione su un argomento piuttosto che un altro mi lusinga. Ho sempre amato scrivere, ma non ho mai avuto il  coraggio di andare oltre. Finché un giorno, di quasi  tre anni fa sono diventata mamma e mi si è aperto un mondo….Un mondo che può e deve essere condiviso. Perché non si è mai abbastanza preparate al ruolo di mamma! Ti informi, leggi libri, chiedi consigli, partecipi ai corsi preparto? Certo. Ma la verità é che diventi mamma nel momento in cui guardi tua figlia negli occhi per la prima volta. Da quel momento, e solo da quello, la tua vita cambia per sempre. E ti scopri a chiederti cosa hai fatto fino a quel giorno. A come potevi vivere senza la tua piccola creatura. A come occupavi tutto quel noiosissimo tempo libero, che d’ora in poi, ovviamente resterà soltanto un ricordo. Ma con tutta la gioia e la felicità e l’amore che ti avvolgono con l’arrivo di tua figlia, fanno capolino anche le ansie le preoccupazioni, i dubbi…e sai che sarà così per sempre e che il tutto sarà proporzionato alla crescita di quella creaturina che stai ancora guardando negli occhi Per questo credo che condividere la propria esperienza, anche se alla fine non racconto niente di nuovo, può essere d’aiuto a qualcuno E un domani Lavinia potrà rileggere questo diario e imparare qualcosa che forse non ricorderà.

2)Il piatto che ti piace di più? Sicuramente la pizza. Anche se fa ingrassare, anche se mangiarla significa vedere i mostri la notte. Non riesco a farne a meno.

IMG_6762

3)Qual è l’avventura più grande che hai affrontato finora? Ovviamente la maternità. E’ una sfida continua, ogni giorno devi essere pronta (al peggio!:-D) e non puoi mai abbassare la guardia. Ma è  sicuramente l’esperienza della vita, la più incredibile e meravigliosa opportunità che una donna possa vivere.

4)Cosa mangi a colazione? Fino a ieri Pangoccioli ed Estathé. Poi ieri ho cominciato la palestra (sì a maggio, tabella di marcia perfetta, dato che tra un mese ho la prova costume…) e ho deciso di eliminare qualche grasso…per cui due fette biscottate integrali tristi tristi e un caffè (amaro!)

5)Dove trascorrerai le vacanze? Che domande, a Formentera. Formentera è la mia isola felice, Lavinia esiste grazie a quel posto magico. Ci sono andata la prima volta nel 1989 con mio padre. Per anni ho passato tutto il mese di agosto lì. Poi sono diventata grande e l’ho trascurata e tradita con altre località più esotiche. Ma alla fine mi sono resa conto che nessun posto è come Formentera. Potrei vivere in infradito e pareo, per sempre.

IMG_4398

6)Esprimi tre desideri. Faccio la banale, ma vorrei che le persone che amo stessero sempre bene. La salute innanzitutto. Poi se proprio di desideri si parla allora vorrei vincere al gratta&vinci e svoltare. Infine mi piacerebbe credere che un giorno potrò rincontrare la mia amata Margot, il mio indimenticato Labrador. La vedrò correre in un giardino fiorito, lei si fermerà, mi guarderà e mi correrà incontro come se niente ci abbia mai separate. Nemmeno la morte.

20130719-2039311

7)Quali sono le cose a cui non potresti mai rinunciare? Sicuramente il mio Iphone. Sono una social addicted. Internet dipendente…ma non lo considero assolutamente un difetto. Anzi credo che la tecnologia abbia migliorato la vita. Mi chiedo come si potesse vivere 10 anni fa senza lo smartphone. Cavernicoli.

IMG_8965

8)Cosa avresti voluto fare da grande? Tante cose…la ballerina, ma non avevo il fisique du role. La “modella” ma idem come sopra…:-D l’avvocato, ma ho odiato il primo esame di giurisprudenza e ho rinunciato. La veterinaria, ma non ero in grado di sopportare il dolore negli animali. Oggi come oggi potessi tornare indietro, farei la giornalista.

9)Che lavoro fai? Assistente di direzione in una ditta locale. Prima di diventare mamma ero la badante del mio capo. Badante ovviamente in tono scherzoso, dato che solo 10 anni più di me. Sempre reperibile e addetta all’organizzazione della sua vita, lavorativa e non. Da quando sono diventata mamma le cose sono un po’ cambiate,  il mio ruolo in primis ma anche la situazione lavorativa della mia azienda e va bene così, perché è già tanto che non mi dimentico mia figlia all’asilo, temo avrei potuto fare dei danni seri..:-D

10)Qual è la tua favola preferita? Non credo nelle favole. E soprattutto credo che i tempi siano cambiati. Certi personaggi fiabeschi andavano bene forse una volta, non ora, non in questa società. Non credo nel principe azzurro, né nell’amore eterno.. Credo che la perfezione del principe a lungo andare stufi e che l’amore quello vero, quello eterno, sia eterno finché dura. Credo che la vita reale sia un’altra cosa e inculcare nella testa delle bambine queste speranze sia solo un danno. E poi non vedo perché dovrei creare dei traumi a mia figlia. La maggior parte dei protagonisti delle fiabe sono orfani di madre. E non è bello. Pinocchio vive con il “papà” e finisce in una balena, dopo essere stato fregato dal gatto e la volpe..(bah)…Cenerentola e Biancaneve sono succubi della matrigna (chi lo dice che le nuove mogli dei papà, nell’era delle famiglie allargate debbano essere tutte così?), Cappuccetto Rosso deve stare attenta al lupo (io sono animalista, non capisco perché dovrei raccontare che il lupo si sbrana la nonna), La Bella Addormentata passa la vita a sperare di innamorarsi per sfuggire ad una maledizione (e se la maledizione vera fosse proprio quella di innamorarsi?:-D). Ne La Bella e la Bestia la protagonista si innamora di un mostro che però alla fine si rivela essere bono come Brad Pitt. Ma vi pare possibile? Normalmente se ti innamori di un mostro, un mostro rimane. Per sempre. O vogliamo parlare della Sirenetta? Che per amore rinuncia alla sua pinna e diventa donna, con tanto di gambe. Mai donna si è più annientata per amore di Ariel. La fiaba dei giorni nostri, se proprio dovessi scegliere una storia finta, per me potrebbe essere Peppa Pig. Nonostante sia bistrattata da molti, la Peppa ha una famiglia normale, in cui mamma e papà lavorano entrambi, papà va in ufficio e ne combina di ogni, mamma lavora dal pc, i nonni li curano quando mamma e papà vanno a teatro, i bambini vanno a scuola, disegnano e saltano nelle pozze. Gli amici sono tutti di specie e colori diversi e tutti si vogliono bene. Vita reale. Vita di tutti i giorni. ( O almeno ci provano:-D)

IMG_2351

Per le mie nomination avrei potuto citare blogger molto più famose, dato che ho la fortuna di conoscerne un paio…ma il regolamento prevede i citare blog che abbiano sotto i 200 followers. Potendo verificare solo da twitter quanto un blog sia o meno seguito, anche se, secondo me, il mondo di Twitter è una realtà a parte ho deciso di nominare (e mi scuseranno le escluse, ma è colpa loro, hanno troppi seguaci..:-D e mi scuseranno anche le blogger che nomino se in realtà sono più famose di quanto sembri….ma come si fa…:-D):

Ninna Nanna Ninna oh  http://ninnanannaninnao13.blogspot.it/

Profumo di te http://21411profumodite21411.blogspot.it/

Mamma in the city http://www.mammainthecity.com/

Favolazione http://movimentopsicoespressivo.com/

Baketherapy http://mybaketherapy.blogspot.it/

Mamadvisor http://www.mamadvisor.com

Da mamma a mamma   http://damammaamamma.blogspot.it/

I mondi di Thalia e Zeno http://www.stilefemminile.it/category/mamma/thaliazeno/

Mamma al cubo http://mammaalcubo.altervista.org/?doing_wp_cron=1399367746.9598031044006347656250

Valigia e passeggino http://valigiaepasseggino.wordpress.com/

 

Le mie dieci domande sono:

1)      Il nome di tua figlia/ tuo figlio. Perché l’hai scelto.

2)      Da dove viene il nome del tuo blog.

3)      La tua paura più grande

4)      La tua canzone del cuore

5)      Il libro che ami

6)      Citazione preferita

7)      Se potessi tornare indietro nel tempo c’è qualcosa che non faresti più

8)      Se potessi andare avanti nel tempo cosa vorresti aver già fatto

9)      Un posto che vorresti visitare

10)    Dove vivi?

 

E infine provvedo e informare del premio i blog su menzionati e a ringraziare chi mi ha nominata,con un tweet, un tag, un post, una mail, un piccione viaggiatore…insomma, basta informare, vedete voi come!

 

Sere-mamma-dal-primo-sguardo, premiata e contenta.

liebster-award-e1370986055569

 

 

8 commenti su “Mammadalprimosguardo, premiata!

  1. Ma woooow, ci sono pure io qui!!!! Grazie mille, sono appena entrata in questo mondo e non me l’aspettavo proprio! Mi metto all’opera.. e complimenti a te!!!

  2. ti ringrazio anche qui sul blog, grazie x aver pensato a me, questo premio l’ho già ricevuto, però fa sempre molto piacere!!! 🙂

Che ne pensi?