L’alta velocità e i bambini.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Uno dei miei primi post, 3 anni fa, raccontava di come viaggiando spesso con un infant, Lavinia allora, avevo scoperto quali fossero i posti migliori sull’altavelocità. In quel post vi svelavo la mia preferenza verso la neonata Italo per diversi motivi: la carrozza 8 con il fasciatoio nel bagno, uno spazio maggiore per passeggini, sorrisi del personale e ottime tariffe considerando che, come per Trenitalia, i bambini fino ai 4 anni non pagavano se tenuti in braccio.

Oggi a distanza di tempo (e di viaggi) vi voglio raccontare come sono cambiate le cose e aggiornare così quel post, a cui metterò questa postilla, oramai superato.
Se mi chiedete con chi preferisco viaggiare per raggiungere Firenze la mia risposta è Trenitalia e Frecciarossa e non più Italo. Perché?

italo posti passeggino
In primis non esistono posti per il passeggino. Rimane sempre la carrozza otto ma oramai lo sanno tutti ed è impensabile concentrare lì più di un paio di passeggini. Inoltre da qualche mese scegliendo le offerte low cost non è più possibile prenotare il posto. Voi direte, è normale anche sugli aerei è così. Corretto e lo capisco. Scelgo di spendere meno ma non ho tutti i servizi. È giusto. Peccato però che se viaggio con una bambina piccola e ho un passeggino che spesso è anche ingombrante, non parlo di me ma di chi viaggia con carrozzine, non potendo scegliere il posto e quindi i seggiolini a inizio carrozza che hanno sempre un pochino di spazio in più essendo singoli, poi non so dove mettere il mezzo.

italo bambini
Certo posso pagare e scegliere la tariffa piena come dice la signorina del call center. Vero. Oppure posso scegliere Trenitalia che ha in ogni carrozza almeno 4 posti he possono fare al caso mio è uno specifico addirittura in quanto segnalato da specifica targhetta.
Un altro motivo per cui scelgo Trenitalia e non più Italo è che su Italo Ludovica viaggerà gratis, in braccio a me, senza posto, solo fino ai 23 mesi. Al compimento dei due anni pagherà regolare biglietto. Assurdo se pensate che Lavinia ha avuto via libera fino ai 4 anni. E soprattutto che su Trenitalia è ancora così. Scegliendo le Frecce i vostri bambini non pagheranno il biglietto se seduti in braccio a voi fino ai 4 anni. Va da sé che quando il treno non è pieno poi un posto lo trovate…

bambini italo
Infine una cosa a cui quando Lavinia era piccola non avevo dato importanza ma ora con due di due era differente lo noto: su Italo non c’è il bar ci sono solo distributori di bevande calde e snack. Sulle freccie c’è e passano anche a proporti i menù. È vero che basta partire da casa preparati e con tutto il necessario ma se viene una fame improvvisa al bambino e siete soli come me con due bambini e non avete voglia di farvi tutto il treno a piedi lasciando poi le valigie al posto, essere serviti ha sicuramente un suo perché.

trenitalia posti bambini
Quindi magari le Frecce costeranno anche 10 euro in più e ci saranno meno offerte (occhio che non tutte le offerte pubblicizzate sono poi reali eh? Spesso i prezzi vengono gonfiati e sgonfiati a seconda del momento!) ma in linea di massima il servizio e la comodità fanno la differenza.
Sere-mammadalprimosguardo

4 commenti su “L’alta velocità e i bambini.

  1. Ciao, questi tuoi articoli ed esperienze per me sono veramente utili. Ho davvero bisogno di consigli su come fare a viaggiare in treno con un neonato, un passeggino e una valigia. Il bimbo non è ancora nato, siamo agli inizi ma una volta al mese so che andremo da Padova a Savona a trovare il (futuro) papà che lavora imbarcato sulle navi da crociera. Anche io come lui lavoravo a bordo e sono abituata a viaggi lunghi con valigie di 40kg appresso ma un bimbo è un impegno maggiore. Inoltre, noi desideriamo proprio prendere uno Stokke, non l’Xplory ma il Trailz, che però aperto non ci passa nei corridoi del treno. Grazie dunque per i tuoi post così pratici e ricchi di informazioni!!

    1. Intanto tanto piacere Giorgia. Voglio dirti questo: andrà benissimo. Se sei abituata tu a viaggiare e a non farti fermare dalla distanza vedrai che con il bambino verrà tutto molto naturale. I bambini guardano noi. Imparano noi. Se per noi una cosa è semplice, sarà semplice anche per loro. Per quanto riguarda il passeggino ecco questo valutalo bene. Sia per il peso (se devi salire e scendere da sola dal treno è sempre meglio essere in grado di farlo in autonomia, poi se ci aiutano meglio) sia per le dimensioni per poterti muovere. E se hai bisogno chiedi pure. Bacione e in bocca al lupo!!!

  2. Ciao, devo fare um viaggio in freccirossa e ho un dubbio. Se voglio portare il mio bimbo di due anni in braccio devo scegliere solo il mio posto? Perche se scelgo 1 adulto ed un ragazzo il sito automaticamente considera che voglio pagare per il ragazzo.
    Grazie

    1. Ciao! Tuo figlio non è un ragazzo ma in bambino. I ragazzi vanno dai 4 anni. Devi spuntare la Casella bambino 0:4 o senza posto, non ricordo esattamente cosa c’è scritto 🙂

Che ne pensi?