Formentera 2016, il volo.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Che siamo arrivati sani e salvi lo sapete, che io ho paura di volare anche, e pure che normalmente assistenti di volo e/o Giacomo fanno a gara per aumentare questa mia paura anche.


La novità di quest’anno è che a volte anche gli altri passeggeri si mettono in mezzo. Per esempio quello stronzo di ieri.
Niente, lui si era dimenticato l’ipad al l’imbarco, e già bisogna essere intelligenti. Perché non avevi due bambine, un passeggino, due bagagli a mano, un quasi marito a cui badare. No, eri solo con l’ipad. E l’hai dimenticato.

Non contento non se ne è accorto. Glielo hanno detto gli assistenti di volo, prima di partire, mentre gli assicuravano che glielo stavano recuperando.

No, lui è dovuto scappare giù dall’aereo, farsi blindare dalla rampa, litigare con il capo cabina e dopo aver mandato a quel paese tutti, accusandoli di furto, perché a quel punto l’ipad è sparito, farsi cazziare dal comandante, scomodato dalla cabina di pilotaggio.

 

 

 

Faccia bene attenzione, io sono dispiaciuto per il suo iPad che tra l’altro ha dimenticato lei, ma o ora lei si calma e si va a sedere buono al suo posto, o io la sbarco. Questo è un ultimatum.

 

Io ero lì di fronte a loro, in seconda fila, con l’ansia pronta a trasformarsi in paura, la voglia di andare, il malessere, il nervoso e il vaffanculo facile. E lui, il genio, che mi fa incazzare il comandante. Immaginatemi.


Fortunatamente poi il genio si è seduto (perché se avesse deciso di non partire, o di farsi buttare fuori dall’aereo avremmo anche perso tempo per cercare e sbarcare il suo bagaglio), e con mezz’ora di ritardo siamo partiti.

Lavinia non è stata zitta un secondo durante il decollo. Io in apnea che non potevo rispondere, lei gasatissima perché volavamo. Mi aspettavo un: ma mamma ma non cadiamo? ma fortunatamente ha evitato. Ludovica, al battesimo del volo, si è addormentata un secondo dopo essere partiti grazie forse anche ai miei strattoni: perché tutti a bordo pensavano la stessi cullando invece erano movimenti incontrollati dei miei arti. E ha sempre dormito.

Il volo tutto sommato è stato tranquillo e non abbiamo nemmeno trovato le perturbazioni che da una settimana monitoravo su meteo.it.

Nemmeno due ore dopo atterravamo a Ibiza, pronti per iniziare la vacanza.

E l’andata è andata!;-)

Sere-mammadalprimosguardo

One thought on “Formentera 2016, il volo.

  1. Bene, sono contenta che l’andata sia andata! Ora relax in quel di Forme! ma fammi capire, prima gli dicono che l’Ipad sta arrivando, poi magicamente sparisce? E chi se l’è pigliato?Io davanti a un siparietto così mi sarei messa ridere e mi si sarebbe scaricata la tensione. Che gente…… Buone vacanze!

Che ne pensi?