E vacanza sia! Ma lo è davvero?

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Ok lo so, sono ancora in maternità e quindi ho un sacco di tempo in più rispetto a chi è già rientrato al lavoro, non scrivo libero perché sarebbe un eufemismo, ma sicuramente posso prendere le cose con un po’ più di calma. Non sto qui a dirvi che, avendolo provato, so che quando si torna in ufficio ci si riposa molto più che a casa, questo è chiaro, ma in ogni caso, non sono ai lavori forzati, ecco.
Però quando in settimana mi destreggio tra un impegno e l’altro da sola, un po’ di stress lo accumulo. Quindi quella settimana al mese che passo a Firenze io la considero vacanza. Pur continuando a fare tutto ciò che faccio ogni giorno della mia vita da cinque anni a questa parte, la mamma, sapere che anche solo un’ora al giorno Giacomo si cucca le creature per me è sinonimo di relax. Poi non c’è la sveglia dell’asilo, l’ansia di arrivare in ritardo a riprendere Lavinia, c’è l’aiuto dei nonni e i miei pranzetti ipercalorici con la mia amica Fede tra un negozio e l’altro nelle nostre giornate di shopping.

È proprio vacanza.

Anzi sarebbe proprio vacanza se non ci si ammalasse tutti e quattro contemporaneamente. Con un tempismo perfetto.

Dieci giorni fa abbiamo raggiunto Giacomo a Firenze. Giusto il tempo di un venerdì in centro e di un sabato al mare in compagnia, da domenica ci siamo rintanate in casa causa malattia in famiglia.

sabato al mare mammadalprimosguardo versilia
Chi? Tutti. Ha cominciato Giacomo che come ogni anno in questo periodo tossisce come se non ci fosse un domani. Ma non per un minuto. Per ore e ore. Allergico è allergico, questo è un dato di fatto, ma se poi ci aggiungiamo il fatto che lui va a correre in magliettina quando ancora il tempo non è che sia dei migliori, la bronchite è assicurata. Dopo giorni e giorni di tosse stizzita che innervosirebbe anche il più calmo del mondo, quando anche Lavinia ha iniziato a tossire mi sono messa le mani nei capelli. Già di pazienza ne ho poca, se poi in due tossiscono continuamente e ad ogni colpo mi svegliano o spaventano la piccola, io divento matta.

rinowash lavaggi nasali raffreddore
Perché ovviamente la Ludo che dorme paciosa si irrita parecchio se viene svegliata di continuo da parenti tossitori.

Quando poi Lavinia ha cominciato anche a vomitare, io ho iniziato a dire della parolacce. Fin da quando era piccola Lavinia è solita, ad un certo punto del percorso della sua tosse, tirare un colpo un po’ più forte e battezzare tutto ciò che la circonda: poco importa che sia la mia macchina, il suo letto, il mio letto. Non si fa in tempo a salvare niente. È successo tornando dalle terme, andando in aeroporto partendo per Parigi, andando nelle Marche con catino al seguito… Succede sempre. Non vi racconto lo stato della mia macchina in molte occasioni. Ma sicuramente molte di voi sanno di cosa parlo.

Inizialmente ho quindi pensato che fosse il catarro che chiedeva di uscire. Come sempre. Ma oltre a vomitare era sempre stanca e in più non mangiava nulla, cosa che invece normalmente a modo suo fa, quindi ho iniziato ad avere il sospetto che si trattasse di virus.

Dal pediatra non l’ho portata, febbre non ne aveva, ma l’ho chiamato e mi ha rassicurata dicendo che probabilmente era davvero un virus e che ci voleva tempo. Ancora????Quanto tempo???

Ho provato a reidratarla con un intruglio preso in farmacia ma erano più le urla che altro: voglio dire una cosa a questi produttori di integratori per bambini, fate delle pozioni magiche per evitare che i bambini si disidratino troppo, vi costa molto fare gusto coca cola o che ne so caramella, o una semplice fragola invece del gusto agrumi che mia figlia odia??? Già far loro bere qualcosa senza che lo vomitino è un lusso, se magari assecondiamo i gusti dei più piccoli…

integratore sali minerali bambini prereid
In ogni caso tolte 24 ore di puro terrore diciamo che era più debilitata che malata. Tanto che credo che abbia perso un paio di kili. Ma a poco a poco si è ripresa e ha cominciato a rompere le scatole come sempre. Sinonimo che era guarita.

In tutto ciò avevo un pensiero, un tarlo fisso: temevo per la Ludo che giovedì aveva la terza dose di meningococco B.

Certo avrei potuto rimandarla, ma organizzo i viaggi proprio in funzione delle sue vaccinazioni, mi fosse saltata la dose avrei avuto qualche difficoltà nel riprogrammare. Invece la piccola Ludo è stata stoica. Ha resistito benissimo.

Fino giovedì mattina quando ha iniziato a tossire e starnutire. Cinque ore prima del vaccino. Ecco a questo punto avrei voluto tirare testate contro il muro. Tempismo, ancora!

Ho deciso di andare comunque in ambulatorio e di farla visitare prima di decidere, perché io sapevo che per malattie serie di rimanda ma non per raffreddore. Non potendo sapere però se il suo era solo un raffreddore o magari l’arrivo del virus passato dalla sorella, non ero in grado di decidere. Quindi mi sono affidata alla pediatra che l’ha trovata bene, vispa, bronchi puliti, no febbre e quindi è stata vaccinata.

 

 

In caso di febbre alta l’avremmo rimandato, ma io al momento non vedo nessun motivo per non farglielo. Per la terza dose le verrà sicuramente la febbre, poi se sta covando qualcosa è anche più probabile quindi tenga sotto mano la tachi e all’occorrenza gliela dia.


Ovviamente rispetto a tutti gli altri vaccini fatti ha avuto un po’ di febbre, a tratti anche 38.5 ma lei era tranquilla e non abbiamo nemmeno ritenuto necessario darle la tachipirina. Domenica a distanza di tre giorni dal vaccino era come nuova. Raffreddata ma in salute!

In tutto ciò io ho avuto una sorta di influenza, mal di gola e ossa rotte. Ma tempo per stare male, zero, ovviamente. Mi sono trascinata per quanto possibile per il resto la fortuna di avere una bambina malata e l’altra lattante è che puoi capeggiare ore e ore a letto anche tu… Vediamo il lato positivo della cosa!;-)

bambini malati mammadalprimosguardo
Sere-Mammadalprimosguardo

Ps: Giacomo sta benone ovviamente, lui in negozio si è riposato alla grande e ha recuperato alla perfezione! ;-P

babbodalprimosguardo

5 commenti su “E vacanza sia! Ma lo è davvero?

  1. … Eccoci nella stessa situazione… L’unico in salute è il papà(forse xche in settimana è in svizzera..:))io mal di gola e ossa rotte.. I piccoli catarro raffreddore tosse… Eeeeeehhh altro??!! Ah ecco domenica battezziamo ALEX.. E all’asilo c’è un’epidemia di varicella… Incrociamo le dita…!! … E forza mamme…. Bacii

Che ne pensi?