Disneyland Paris: come organizzare il viaggio

Come vi ho raccontato qualche giorno fa arrivare a Parigi in treno è molto comodo partendo da città del Nord Italia come Torino Porta Susa (in 6 ore circa), Vercelli, Novara e Milano porta Garibaldi (7 ore e 30 circa).

Ma se voglio arrivare a Disneyland Paris come faccio?

arrivare a Disneyland in treno

In aereo, in treno o in auto: raggiungere il magico mondo Disney è abbastanza semplice. Gli ingressi dei Parchi si trovano a soli 30 km da Parigi, a circa un’ora dagli aeroporti di Parigi con la navetta e a soli due minuti a piedi dalla stazione ferroviaria Marne-la-Vallée/Chessy.

arrivare a Disneyland in treno

 

Se non avete prenotato un pacchetto completo, ma come noi arrivate a Parigi in treno, o se siete già a Parigi in vacanza e decidete di organizzare la gita al parco, una volta arrivati a la Gare de Lyon (o in una delle stazioni di passaggio RER), è possibile raggiungere Disneyland Paris in circa 40 minuti con la RER.

Basta scegliere la direzione giusta: Marne-la-Vallée/Chessy, che poi è la fermata che si trova giusto di fronte all’entrata del parco. E’ abbastanza impossibile sbagliare direzione o stazione dato che accanto alla fermata interessata, su ogni indicazione, c’è un disegno inequivocabile di Topolino.

arrivare a Disneyland in treno

La RER (Réseau Express Régional, ossia Rete Espressa Regionale) di Parigi è un efficiente sistema ferroviario che si estende lungo un percorso totale di 587 km e che consente di muoversi molto rapidamente sia lungo tragitti urbani sia lungo tragitti extraurbani, verso luoghi come, ad esempio, Disneyland Paris, Versailles e gli aeroporti Charles de Gaulle e Orly.

E’ un agglomerato di linee ferroviarie, molto simile alla metropolitana, con la quale esistono diversi punti di intersezione. Il che significa che se prendo la metro per sposarmi  Parigi, raggiungerò facilmente alcune stazioni in cui posso poi prendere la RER.

Per esempio noi che soggiornavamo in zona Sud, dopo Montparnasse, abbiamo raggiunto con la metro la fermata di Nation (capolinea linea M6) e preso la RER che arrivava da Gare de Lyon. Se invece fossimo partiti da Disneyland arrivando direttamente a la Gare de Lyon dall’Italia, avremmo semplicemente preso la RER, direzione Marne-la-Vallée/Chessy, senza metro.

Per quanto riguarda le tariffe un biglietto di andata e ritorno adulto per Disneyland Paris con la RER costa circa euro 15,20, la metà per i bambini dai 4 ai 10 anni (euro 7,60). Fino ai 4 anni la circolazione su metro e RER è gratuita.

Attenzione ai pacchetti giornalieri che non sempre convengono come sembra e attenzione alle tariffe. Il biglietto singolo in questo momento costa euro 7,60 l’adulto, 3,20 il bambino dai 4 anni.  (Ve lo dico perché a noi il secondo giorno hanno tentato di far spendere 7 euro in più sul totale, ma avendo già viaggiato il giorno prima abbiamo dimostrato l’errore alla signorina della cassa…)

Avendo già prenotato l’hotel a Parigi per tutta la settimana, abbiamo scelto di andare a Disneyland Paris in giornata (diventate poi due), spostandoci in metro e RER, ma è possibile decidere di dormire anche all’interno del parco o negli hotel convenzionati. Ovviamente dipende del budget a disposizione. Il bellissimo hotel all’interno del parco (gli altri sono raggiungibili con le navette) ha un costo medio di 500 euro a notte…

Nei due giorni in cui siamo stati noi, il parco di Disneyland Paris apriva alle 10 e chiudeva alle 20 (gli Studios chiudevano invece alle 18, ma è necessario controllare sempre sul sito gli orari di apertura chiusura che cambiano a seconda dei giorni), l’imperdibile spettacolo pirotecnico è stato alle 20, siamo poi rientrati con la RER verso le 20.30/21.00. E’ pericoloso viaggiare a quell’ora sui mezzi pubblici con i bambini?

arrivare a Disneyland in treno

RER e metro sono parecchio utilizzati dai parigini e dai turisti, quindi anche se è sera ci può viaggiare tranquillamente senza aver paura di spostarsi con i bambini. L’unico problema riguarda la mancanza di ascensori e scale mobili (ce ne sono davvero poche), quindi spostarsi con i passeggini è davvero complicato. Il passeggino leggero e compatto è la soluzione migliore per questo tipo di viaggio.

arrivare a Disneyland in treno

Per quanto riguarda il parco poi ci sono differenti tariffe: si può scegliere se visitare un solo parco o due (Disneyland e i Walt Disney Studios, ve ne parlo tra qualche giorno) e se fare un giorno, due o tre. Esistono poi speciali abbonamenti annuali per chi ha la possibilità di andarci spesso.

arrivare a Disneyland in treno

Se vi ricordate vi avevo raccontato in un post di qualche anno fa che prenotare dal sito francese costava meno che da quello italiano. A quanto pare oggi le tariffe sono abbastanza unificate, ma è sempre meglio secondo me, acquistare i biglietti in anticipo e da internet qualora si preferisse organizzarsi il viaggio da soli (come abbiamo fatto noi invece che prendere un pacchetto completo).

Perché all’entrata del parco i prezzi sono più alti e soprattutto si rischia di perdere tempo in attesa alle tre casse disponibili che vanno abbastanza a rilento.

arrivare a Disneyland in treno

All’ingresso del parco c’è anche un servizio di deposito bagagli molto comodo per chi arriva con un trolley e non ha l’hotel o l’ha lasciato il secondo giorno e una serie infinita di ristoranti e fast food. Il più classico menù adulti comprensivo di hamburger, bibita e patatine, costa circa 17 euro. La metà per il menù bambino. Fatevi quindi bene i conti quando organizzate la trasferta.

Perché Disneyland Paris è meraviglioso e vale la pena andarci. Ma è fondamentale trovare il modo di risparmiare qualcosina per potersi organizzare magari le due giornate, invece che una sola.

Noi per esempio appena usciti dall’hotel al supermercato abbiamo comprato i panini che abbiamo poi mangiato a pranzo, in coda per un’attrazione. Oppure appena usciti dalla RER c’è subito sulla destra un bar caffè che ha prezzi super onesti (il caffè espresso a un euro a Parigi ve lo scordate, mentre qui c’è!) e vende cibo per tutti i gusti. Si può quindi pensare di arrivare e “fare la spesa”, oppure di uscire dal parco per comprare qualcosa al volo.

arrivare a Disneyland in treno

In molte mi hanno chiesto quale sia l’età migliore per andare a Disneyland Paris, convinte che i loro figli siano troppo piccoli.

Posto che fino ai 3 anni i bambini non pagano, secondo me non c’è un età più giusta. Scordatevi i riferimenti con i nostri parchi con altezze minime e obbligatorie.

Disneyland Parigi è un parco per bambini anche piccoli che possono vivere la magia di incontrare i loro beniamini (Topolino & friends), le principesse, i protagonisti delle più belle favole Disney, e salire sulle varie attrazioni perfette per la loro età.

Certo ci sono limiti, ma vi assicuro che andando entrambe le volte con bambine di tre anni (prima con Lavinia quattro anni fa e questa volta con Ludo treenne) non abbiamo dovuto fare grandi rinunce come invece è accaduto nei parchi di casa nostra per via dell’altezza delle bambine.

arrivare a Disneyland in treno

Diverso il caso degli Studios, il parco movie accanto a Disneyland Paris, dove esistono attrazioni con altezza minima richiesta. Ma in questo caso mentre Lavinia con papà saliva su queste attrazioni io e Ludo abbiamo potuto salire su altre giostre più adatte a lei.

Ve ne parlerò.

Quando avevo circa vent’anni ero già stata a Disneyland Paris e devo dire che non mi aveva entusiasmata quanto invece mi piace ora, che lo posso guardare anche attraverso gli occhi delle mie figlie.

Più i bambini sono piccini, più hanno la capacità di emozionarsi e di stupirsi, ed è una cosa che si perde con il tempo. Per questo io consiglio a tutti di andare con i propri bambini anche se piccoli per vivere in pieno la magia Disney.

arrivare a Disneyland in treno

Sere-mammadalprimosguardo

4 commenti su “Disneyland Paris: come organizzare il viaggio

  1. Confermo che da ragazza neanche a me aveva entusiasmato, ne ho sempre parlato poco bene infatti. Ma ora grazie anche ai tuoi consigli non vedo l’ora di andarci con il mio bimbo!

  2. Io sono innamorata di questo posto…andammo nel 2007 e nel 2014 da fidanzati…quest’anno a settembre abbiamo portato il nostro nano di 20 mesi…lui si è divertito da pazzi e noi con lui…il mio compagno era contrario a portarlo così presto invece è stata una vacanza meravigliosa.. prossimo viaggio dicembre 2022 per il sesto compleanno del cucciolo di casa e vivere il parco nel periodo natalizio ..ma budget permettendo…noi soggiorniamo sempre in uno degli hotel del parco…mi piacerebbe un weekend end lungo a ottobre 2020 per godermi a pieno i festeggiamenti di Halloween

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.