Cose che racconterò a mia figlia sull’amore

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Lavinia ha cinque anni e in questo preciso momento della sua vita ha un concetto dell’amore tutto suo.

Se le chiedi che cos’è l’amore lei ti risponde che l’amore è una gioia, l’amore sono i cuori. La mamma e il papà si amano, lei e Ludo si amano, la nonna Laura e il nonno Guido si amano.

Oddio in quest’ultimo caso l’amore è diverso (i miei genitori sono divorziati), ma Lavinia ha cinque anni, cosa ne sa lei, e soprattutto cosa interessa a lei, di famiglie allargate, di nuovi e vecchi amori.

L’importante è che lei l’amore, lo percepisca. Il resto sono solo cose da grandi.

Cose che racconterò a mia figlia sull'amore

E quando Lavinia sarà grande potrebbe iniziare a farmi domande. A chiedermi di quando io e il suo papà ci siamo innamorati. Di chi amavo prima del suo papà, e di come ho capito che fosse quello giusto.

Tante domande a cui spero di saper rispondere nel modo che lei si aspetta, non quello giusto, ma quello migliore per lei.

Le racconterò che l’amore più forte, quello che le permetterà di essere una donna sicura e consapevole, è quello che le sta dando il suo papà. Perché il suo papà è una persona speciale che sa amarla al 1000 per 1000, che la bacia, la abbraccia, le dice che le vuole bene. La fa sentire amata, cosa che sono certa farà la differenza.

E poi le racconterò che l’amore è anche tanto altro. Che può essere batticuore, gioia, felicità, ma può anche ferire e far soffrire quando è mal corrisposto.

Le racconterò che probabilmente amerà più persone nella sua vita e che ogni volta sarà diverso. Che sara un’escalation di emozioni. Che ogni volta le sembrerà di non poter amare di più e invece poi arriverà qualcun altro che la farà ricredere.

Le racconterò che nella vita si può sbagliare. Che nessuno è perfetto. Che capita di inciampare e di perdersi. Ma le dirò anche di seguire sempre il suo cuore, esattamente come ho fatto io.

Io sono stata molto amata e ho anche amato tanto. Ho fatto degli errori di valutazione. Ho creduto in storie che non potevano funzionare e a volte ho fatto forse credere di provare sentimenti più forti di quanto poi alla fine sentissi davvero.

Ma mi stavo scoprendo. Mi stavo conoscendo.

Se ho sbagliato, mi dispiace. Ma tornando indietro forse rifarei tutto. (O quasi)

Perché tutto quello che sono stata, mi ha portato ad essere la donna che sono.

Tutto il non amore che non ho dato o che non ho ricevuto, si è poi condensato in quello che è l’amore della mia vita, con tutti gli alti e i bassi del caso, che sono fisiologici in una storia importante.

Quindi le dirò che l’amore può essere difficile, contorto e complicato. Ma che può essere anche totalizzante quando arriva la persona giusta.

Quella persona che riconoscerà tra mille.

Cose che racconterò a mia figlia sull'amore

E che se è fortunata la contraccambierà. E la amerà, come accade nelle favole, per sempre.

Sere-Mammadalprimosguardo 

2 commenti su “Cose che racconterò a mia figlia sull’amore

Che ne pensi?