Io e la radio: una storia che si ripete….

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinby feather

Che sono un po’ mitomane l’avevate capito, ho un blog, racconto a sconosciuti quello che ci succede ogni giorno, stalkerizzo con foto chi mi segue, insomma un po’ megalomane lo sono.

Questo mio desiderio di notorietà e di essere al centro dell’attenzione me lo porto dietro da sempre, alternando la mia ricerca di gloria a momenti in cui: oddio mi devo nascondere sono un cesso, o a oddio mamma comprami solo maglie larghe perchè mi stanno spuntando le forme e non voglio che si vedano. Sì sono stata anche insicura, nella mia vita precendente. Ed ero anche molto timida tanto che per difendermi attaccavo.

Poi per fortuna sono cresciuta, sono maturata e sono diventata una donna. Oca ma donna.

Ho fatto radio per la prima volta credo a 7 anni, hanno usato la mia vocina da gnoma per pubblicizzare una radio locale. Poi sono andata ospite a San Valentino a Radio Deejay per un concorso tipo tra moglie e marito dove misuravano l’affinità di coppia. Abbiamo vinto e poi ci siamo lasciati.
Lo scorso anno sono andata in diretta su Radio Deejay invitata dal Trio Medusa a cantare la danza della panza. Tutta.

…dai v’insegno un po’ di mosse

così ci divertiamo e poi magari vi cala la panza anche a voi…

Il giro della trottola, il salto del canguro,

il volo dell’allodola, le mani contro il muro,

il passo del cammello, il gambero che rema,

il topo è pazzerello e l’elefante trema…

Il giro della trottola, il salto del canguro,

il volo dell’allodola, le mani contro il muro,

il passo del cammello, il gambero che rema,

il topo è pazzerello e l’elefante trema…

Tutta. Quindi di figure ne ho fatte.
Quando la scorsa settimana mi hanno chiesto di essere intervistata in diretta su Radio Cusano Campus, emittente romana, ho subito accettato. Tanto con i miei precedenti…:-D



Ieri mattina quindi alcune di voi hanno potuto ascoltare la mia vocina stridula con in sottofondo mia figlia che spernacchiava e scampanellava, come ai tempi d’oro della corrida di Corrado con i campanacci (grazie Silvia!)

Mi hanno chiesto cose di me che voi probabilmente sapete già, ma se vi siete persi il mio starnazzare e siete curiosi, ecco qui il PODCAST (CLICCA sulla parola podcast in rosso e ti scaricherà il file) o il LINK della pagina della radio (scorrete nelle interviste di #genitorisidiventa e mi trovate).

Sere-Mammadalprimosguardo, on air!

9 commenti su “Io e la radio: una storia che si ripete….

  1. Ciao, ti ho ascoltata sei stata bravissima, sicura, esplicita e per niente emozionata dalla diretta.Brava.

  2. Io però vorrei tanto tanto sentirti cantare la danza della panza dal trio, ti pregoooo

Che ne pensi?